"IL RIGORE DELLE IDEE, LA FORZA DELLE AZIONI"












I nostri partner

CONSIGLI ai nostri LETTORI: LA RECLAME SU QUESTO SITO

NOVITA' EDITORIALE   

 

PER UN'AGRICOLTURA LIBERA
UNA
ESCLUSIVA DELLA LEONARDO FACCO EDITORE - MOVIMENTO LIBERTARIO

La potrete ordinare a Leonardo.facco@tiscali.it

--------------------------

L'Agriturismo Amarant

  

Passa un week-end in un vero paradiso libertario!

Accoglienza, confort, buona cucina e natura ad un prezzo concorrenziale!

PRENOTATE LA VOSTRA VACANZA!

-------------

TENERIFE, UNA OPPORTUNITA'

------------------------

SOSTENETE QUESTO SITO ANCHE NEL 2011!

PREPARATEVI, IL 10 SETTEMBRE LANCEREMO UN'OFFERTA FUORILEGGE!!!
La nostra TV

tv del movimento libertario

IL NOSTRO CANALE WEB-TV

Collegati per seguire i nostri eventi in diretta

IO, ANARCHICO (il documentario)

1- Il potere della neolingua

2- Briganti alla riscossa

3- Le tasse sono un furto

4-Lo spreco come servizio

5- Marx starebbe con gli evasori

--------------------------

BATTAGLIE LIBERTARIE (intervista con l'amministratore del Movimento Libertario)

--------------------------

STAMPA NEL MONDO

IL KIOSKO, giornali nel mondo (clicca)

-----------------

IL CANALE YOUTUBE!

-----------------

ADIOS AZIENDE!

-----------------

LEGGI e IMPARA

-----------------

LA FINESTRA ROTTA

-----------------

INTERLIBERTARIANS

 Qui il GRUPPO su FACEBOOK

 

INTERLIBERTARIANS 2012

Lugano 31 Marzo - 1 Aprile 2012

IL MITO DELLA DEMOCRAZIA (video)

Agenda

APPUNTAMENTI col MOVIMENTO... e non solo:

su UMBERTO BOSSI (il libro)

LUNEDI' 20 giugno, DALLE 21 ALLE 23, LEONARDO FACCO A LOMBARDIA CHANNEL, NEL PROGRAMMA DI DAVID PARENZO, (canale 666 digitale in lombardia) PER COMMENTARE LA RIUNIONE LEGHISTA di PONTIDA.

calendario delle PRESENTAZIONI

-23 Agosto 2011, ore 19,00 Circolo Velico di Soverato (Cz), lungomare Europa. Manifestazione Liber@estate 2011

IN PREPARAZIONE

-Presentazione a Soave (Vr)

-Presentazione a Brescia

-Presentazione a Busto Arsizio

-Presentazione ad Arba (Pn)

 ------------------

LA VIDEO PRESENTAZIONE A GUASTALLA

____________________

IL BLOG (clicca sulla foto)

IL "BUNGA-BUNGA"

di Umberto Bossi (leggi)

Presentazione autore

Intervista di Martinelli

Intervista Radio IES

Intervista Radio Bruno

Intervista BeppeGrillo

A Canale Italia

Intervista FizzShow

PRESENTAZIONE a Bologna

PRESENTAZIONE ad Arcole (Vr)

"UMBERTO MAGNO" (ALIBERTI EDITORE) in LIBRERIA. La prima vera inchiesta sul capo leghista e il suo partito azienda.

dal sito di ALIBERTI

Il nostro market

Market

Entra nel nostro negozio per acquistare libri e gadget

Finanziaci
SOSTIENI IL MOVIMENTO LIBERTARIO
L'editoria

Leonardo Facco Editore

ACQUISTA I LIBRI LIBERTARI

Lo spettacolo teatrale "Le tasse sono una cosa bellissima"! (acquista il DVD nello SHOP del sito) - Clicca l'immagine e guarda IL TRAILER!

e-Books Italia

In CD
copertina_cd
Il primo disco con liriche antistataliste.
14 brani composti da NEREO VILLA.
Acquistalo

Ascolta il...

RAP DELLA CARTA STRACCIA

Visita il sito di
Leonardo Facco Editore
o scrivi una email
leonardo.facco@tiscali.it

 

Skype
Chiama ora !


Clicca sull'icona verde per chiamarci GRATIS con

Se sei nuovo.....

Il "Bignami" del libertarismo con una ricca bibiliografia. Clicca qui per ordinare le tue copie (15 euro per 10 copie!) Una la tieni e 9 le regali!
Libertari nel mondo
Home

di Redazione
Quando si leggono articoli come questo tratto da “la provincia di Como”, ci si accorge che la deriva italiana è senza ritorno. In pratica, le associazioni di categoria degli imprenditori, si vantano di aver ottenuto accordi interessanti affinché le imprese riescano ad “avere agevolazioni bancarie per pagare le tasse”!
Leggete voi stessi.
 
In un momento di crisi – e quello che stiamo attraversando ha tutti i canoni per essere definito in questo modo – capita che le aziende, specie quelle più piccole e meno strutturate, fatichino non poco a trovare la liquidità necessaria al pagamento delle tasse. Un problema da non sottovalutare, soprattutto nell'imminenza delle scadenze fiscali che, di qui a luglio, chiameranno artigiani e piccoli imprenditori a saldare i loro F24. Per «liberare» denaro senza obbligare i richiedenti a sacrifici inimmaginabili, Confartigianato e Ubi - Banca Popolare di Bergamo hanno deciso di sottoscrivere un «Accordo per il sostegno delle aziende artigiane» che, sostenuto anche da ArtigianFidi Lombardia, prevede un finanziamento a tasso agevolato a favore di quanti vogliano differire sino a 12 mesi il pagamento delle imposte. Invece della rateizzazione in cinque mensilità consentita dallo Stato, la proposta degli artigiani prevede un finanziamento su base mensile, strumento non solo conveniente in termini di oneri finanziari correlati, ma anche per quanto concerne la possibilità di frazionare i pagamenti, riducendone l'ammontare.
 
«La crisi non è ancora passata – dice il presidente di Confartigianato Como, Marco Galimberti – e, pertanto, è necessario favorire l'accesso al credito alle aziende». Molte di esse, peraltro, chiedono liquidità non per fare investimenti, ma per necessità impellenti, come nel caso delle imposte. «Per stare vicini alle imprese – afferma il direttore di ArtigianFidi Lombardia, Andrea Bianchi – abbiamo pensato a questo strumento, che permette di dilazionare il pagamento in 12 mesi».

Leggi tutto...

 

di Leonardo Facco
In Lega, più o meno tutti sono fatti ad immagine e somiglianza del “capo”. Calderoli Roberto non si sottrae a questa logica, anche se lui è di quelli furbi, scaltri, profittatori, da sempre in carriera, doppiogiochisti politicamente parlando. Un personaggio che conosco bene e che consiglio a tutti vivamente di evitare.
Bossi è un ballista? Calderoli non gli è secondo in quanto a menzogne raccontate. Ed oggi, arriva l’ultima. Ecco la notizia: “Niente ministeri al Nord? Allora i cittadini del Nord non paghino le tasse. La provocazione è del ministro della Semplificazione Roberto Calderoli ed è il nuovo capitolo della querelle sul decentramento dei dicasteri che divide non solo Roma e Milano, ma anche Pdl e Lega. Ci sono problemi sui ministeri al Nord? Benissimo, vorrà dire che la frase No taxation without representation diventerà No representation? No taxation, ha caricato la cartuccia Calderoli. Parole a metà tra l’ironico e il serio”.
Ironico e serio? Se i giornalisti avessero il buon gusto di informarsi, saprebbero che la Lega Nord ha – nella sua storia – minacciato non uno, ma ben due rivolte fiscali, entrambe finite nel nulla più totale. Pensate, questi bugiardi volevano persino abolire "il sostituto d'imposta"!
I giornalisti dovrebbero anche ricordare che persino contro il canone Rai si scagliò il partito di Bossi, con la conseguenza che oggi non solo il canone esiste ancora, ma che la Rai è piena di leccapiedi leghisti, parassiti come i romani che han sempre finto di considerare nemici.
Che ancora illudano i “militonti” e gli italiani con minacce simili è deprecabile!
Roberto Calderoli, uno dei ventriloqui di Bossi, è persino meno divertente di Borghezio che, sulla storia dei ministeri, ha almeno il coraggio (forse per il fatto che tanto lui il sederone al caldo non glielo può togliere nessuno, visto che è appena stato rieletto europarlamentare), di dire che “i ministeri fonte di fancazzismo ed è meglio che rimangano dove sono”.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 27 Maggio 2011 08:46)

Leggi tutto...

 

 

di Pier Mannuccio Mannucci*
La vera riforma dell’Università si può fare solo con tre abolizioni: cancellando il valore legale dei titolo di studio, i concorsi e il posto fisso. Il Gruppo 2003 per la ricerca scientifica lo sostiene da anni.
Ma nessuna di queste proposte normalmente implementate in tutti sistemi universitari del mondo è stata inclusa nella legge Gelmini: eccetto la limitazione ai 6 anni dei contratti per i ricercatori.
L’abolizione del valore legale del titolo di studio è l’unico strumento realmente efficace per mettere in competizione le Università: attraverso selettivi esami nazionali di abilitazione alle professioni, eguali per tutti, potranno emergere le migliori, che vedranno promossi i toro laureati rispetto a quelle meno buone, che saranno così obbligate a cambiare e migliorare, o a chiudere, o a diventare atenei di seria B.
Le Università migliori potranno così aumentare le tasse, e devolvere adeguati fondi per realizzare veramente il diritto allo studio. I concorsi saranno inutili, perché le Università avranno la piena responsabilità di scegliere i migliori pagandone le conseguenze se le scelte sono sbagliate, ma con la possibilità di rimediare attraverso l’abolizione del posto fisso.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 26 Maggio 2011 13:25)

Leggi tutto...

 

SE L'INFORMAZIONE E' REGIME, QUANDO LA MENZOGNA E' UNIVERSALE INSOMMA, ECCO UN MODO DIVERSO PER CONOSCERE. (Lo pubblico non perchè andrò a votare - non mi passa nemmeno per la testa - ma per far capire che chi strilla a "privatizzazioni dell'acqua" è solo UN DEMENTE o un FURBETTO - Elleffe)

Ultimo aggiornamento (Giovedì 26 Maggio 2011 08:47)

Leggi tutto...

 

di Matteo Corsini
"Nella rubrica delle lettere del Sole 24 Ore del 16 ottobre 2007, nel commentare la frase pronunciata dallo scomparso Tommaso Padoa-Schioppa all'interno di un ragionamento di notevole spessore etico e civile (“le tasse sono bellissime”), un lettore citò il giurista americano Oliver Wendell Holmes Jr.: “Mi piace pagare le imposte, così facendo compro civiltà”." (D. Pesole)
Dino Pesole scrive sul Sole 24 Ore, occupandosi generalmente di due argomenti: fornire argomentazioni pseudo etiche a sostegno della tassazione e lodare il presidente della Repubblica. Se al mondo esistesse solo quel lavoro, io sarei certamente disoccupato.
Nell'articolo da cui ho estratto le Scorie di oggi, Pesole recensisce un libro dal titolo “Le belle tasse”, sottotitolo “Ciò che i bambini ci insegnano sul bene comune”. Per introdurre la solita serie di ovvietà sul dovere civico di pagare le tasse con il sorriso sulla bocca, Pesole va a ripescare una lettera inviata al giornale per cui scrive risalente al periodo in cui l'allora ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa sostenne che “le tasse sono bellissime”. In quella lettera il mittente cita a sua volta un giurista americano, contento di pagare le imposte perché, a suo dire, “così facendo compro civiltà”.
Non credo serva essere un (fine) giurista per sostenere una cosa del genere: basta essere contenti di vivere in un sistema nel quale l'imposizione prevale sulla libertà dell'individuo. Non voglio negare ad alcuno la possibilità di essere felice di pagare le imposte, ma il fatto stesso che siano “imposte” dovrebbe far riflettere.
Perché un conto è “comprare civiltà” in modo volontario, altra cosa è essere costretti a farlo. Mentre qualunque atto volontario di acquisto soddisfa il compratore, quanto meno nel momento in cui compie l'acquisto, nel caso di un atto compiuto per imposizione mi pare manchi il presupposto fondamentale affinché si possa parlare di soddisfazione: la volontarietà, appunto.

Leggi tutto...

 

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
di Marco Rossi
Spettabile Movimento Libertario, leggo da lungo tempo il sito e sono decisamente affine alle vostre idee. Eppure, quasi mai, leggo articoli su quella che io considero una minaccia per quei principi a voi – forse potrei dire noi – tanto cari. Mi sto riferendo alla cultura islamica e all’immigrazione islamica. Riporto qui di seguito, un passaggio di un libro che ho acquistato dalla Facco Editore intitolato “Il Grande tradimento”, scritto dall’avvocato Marco Casetta.
“Nel 1940, appena terminata l'università, il giovane John Fitzgerald Kennedy pubblicò la propria tesi di laurea col titolo “Why England Slept” (Perchè l'Inghilterra  dormiva).
Il futuro Presidente degli Stati Uniti, in questo studio, approfondiva le ragioni che avevano spinto la Gran Bretagna a restare passiva (appeasement) nei confronti dell'espansionismo hitleriano degli anni precedenti, rendendo inevitabile lo scoppio della seconda guerra mondiale.
Oggi, a distanza di quasi settant'anni, siamo costretti a porci una domanda simile a quella fatta da John Kennedy nel 1940.
L'oggetto di tale domanda riguarda una minaccia egualmente pericolosa e sottovalutata di quella nazista, che tuttavia non interessa più la politica di un singolo Paese quale la Gran Bretagna, bensì quella di tutto il continente.
La domanda è la seguente: perchè l'Europa dorme davanti al pericolo islamista? L'Europa intera dorme infatti di un sonno totale e acquiescente, somigliante più al torpore del coma che ad un riposo salutare. Dorme la Francia, dorme la Germania, dormono il Regno Unito, la Spagna e l'Olanda. In ognuno di questi Paesi, giorno dopo giorno, le comunità islamiche diventano sempre più numerose, sempre più forti e capaci di esercitare una crescente influenza sulla politica e sulla cultura: non nel nome dei diritti e della integrazione, ma in quello della religione. Quanto all'Unione Europea, cialtronesca accozzaglia di burocrati privi di ogni legittimazione democratica, gli studi della scrittrice ebrea di origine egiziana Bat Ye'or hanno dimostrato - documenti alla mano - che essa è imbrigliata dalle politiche del cosiddetto “Dialogo euro-arabo”.
Tale dialogo consiste in una umiliante sottomissione ai desideri della Conferenza Islamica per tutto quanto riguarda l'immigrazione musulmana e la facoltà delle comunità islamiche di organizzarsi in modo separato all'interno dei paesi europei che le ospitano. Nelle pagine che seguono cercherò di dimostrare che il tipo di sfida che oggi l'Europa deve affrontare  non può essere compreso ricorrendo al bagaglio tradizionale dei concetti di immigrazione, integrazione e dialogo. La sfida, infatti, va affrontata tenendo conto dello scopo finale di chi l'ha lanciata: il totale annientamento demografico dei popoli europei e la loro sostituzione con altri popoli di differente origine, cultura e religione. La posta in gioco, in termini espliciti, è la nostra sparizione dalla storia umana”.

Leggi tutto...

 

Lo Zimbabwe (ex-Rhodesia) è un paese strano, ricordato giustamente più per le porcherie di Mugabe che non per la "privatizzazione degli elefanti", che evitò l'estinzione degli stessi e la sfrenata caccia di frodo per l'accaparramento dell'avorio. (vedi: http://www.libertari.org/catalogo.html).
Ora, il presidente della Banca Centrale di questo paese africano, se ne è uscito con queste dichiarazioni:
«[...] "C'è bisogno di pensare urgetemente e seriamente all'introduzione di una valuta sostenuta dall'oro nello Zimbabwe, che non solo sia stabile ma che sia anche accettata internazionalmente" ha detto in un'intervista Gideon Gono, riportata da New Zimbabwe.

C'è bisogno che ripensiamo alle nostre strategie di estrazione dell'oro, di liberalizzazione dell'oro e di commercio. Il mondo ha bisogno e sicuramente si muoverà verso un gold standard e lo Zimbabwe farà da apripista".

Gono ha detto che gli effetti inflazionistici del finanziamento del deficit da parte degli Stati Uniti hanno con molta probabilità avuto un impatto sugli altri paesi, i quali hanno iniziato ad avere delle remore sui biglietti verdi come valuta di riserva.

"Gli eventi del 2008 della Crisi Finanziaria Mondiale richiedono un nuovo approccio per ri-acquistare fiducia ed una valuta stabile sostenuta dal metallo, e per me l'oro si è dimostrato negli anni un metallo prezioso stabile ed altamente desiderato" ha detto Gono.

"Lo Zimbabwe è seduto su riserve auree che valgono triliardi ed è ora che pensiamo al di fuori degli schemi, per la nostra sopravvivenza e per la nostra prosperità.»
La fonte di questa notizia è http://www.newzimbabwe.com/business-5127-RBZ%2Burges%2Bgold-backed%2BZim%2Bdollar/business.aspx, la traduzione dell'impeccabile blog di johnnycloaca.blogspot.com.
Che il mito della carta(straccia)moneta stia rapidamente volgendo al termine?

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Le più lette...

La marcia del mais
2011: SEMINATI ALTRI TRE ETTARI
SEMINA 2011: OPERAZIONE "6 semi di mais ovunque" (richiedi i tuoi 6 chicchi)

464 destinatari! ECCO LE PRIME FOTO 

PRIMA SEMINA MAIS OGM. Da giorni, in questa nuova sezione, è iniziata la pubblicazione delle fotografie che riguardano la crescita dei 6 SEMI DI MAIS OGM piantati da Movimento Libertario & Agricoltori Federati il 25 aprile scorso. Qui, il video della semina!

QUI IL VIDEO DELLA SEMINA IN CAMPO APERTO!

l'ultimo scatto...

02-10-2010

 LUI CONDANNATO, LORO IMPUNITI

ABBIAMO RACCOLTO LE PANNOCCHIE, SI ACCETTANO OFFERTE PER AVERE IL SIMBOLO DI UNA BATTAGLIA CHE RIMARRA' NELLA STORIA DELLA DISUBBIDIENZA CIVILE!

COMPRA UNA PANNOCCHIA!

------------

LE QUATTRO DENUNCE CONTRO I NAZI-COMUNISTI (clicca sui link e leggile)

1-denuncia querela contro Federica Ferrario (Greenpeace)

2-denuncia querela contro ignoti

3-esposto denuncia contro Zaia ed altri

4-esposto denuncia contro Violino ed altre 146 persone

5-integrazione esposto denuncia Zaia, Scilipuoti, altri

REGALIAMO UNA VACANZA AI "NAZI-COMUNISTI"
Sbugiardati gli oscurantisti: GLI ISPETTORI CONFERMANO: "ZERO COMMISTIONE"!
2011: FIDENATO SCRIVE A BRUXELLES: ANCHE QUEST'ANNO TORNERO' A SEMINARE MAIS OGM! 
Conferenza stampa dell'8 marzo sulla semina 2011
L'UE: "FIDENATO PUO' SEMINARE" (leggi la lettera)
Sostituto d'imposta
LA BATTAGLIA:
tutti i soldi in busta paga!

Sostieni anche tu
Giorgio Fidenato. Skype

Clicca qui per scoprire come

ECCO LA SENTENZA DEL GIUDICE DI PORDENONE, PER LA QUALE ABBIAMO ATTESO UN ANNO, IN MERITO ALLA BATTAGLIA CHE STIAMO CONDUCENDO SUL SOSTITUTO D'IMPOSTA.

QUI LA NOTIZIA PER VOSTRI COMMENTI

SENTENZA-SOST.pdf 

L'aforisma

La società aperta è impossibile senza la logica competitiva. Senza mercato non c'è società aperta. Il risentimento contro il mercato è il risentimento contro la civiltà. (Ludwig Von Mises)
Il sondaggio
Quale futuro per il movimento libertario?
 
Ron Paul
Quotazione Oro

Oro
Ultimo anno

Clicca sul grafico per vedere la quotazione di OGGI e scopri perché il Movimento Libertario segue l'andamento dell'oro

Quotazione Argento
Argento
Foto libertarie
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1063
mod_vvisit_counterIeri1081
mod_vvisit_counterQuesta Settimana3250
mod_vvisit_counterQuesto Mese11894

Online : 20
Link amici

Usem Lab

Libreriadelponte

Nereo Villa

Carlo Zucchi Blog

Paradisi Fiscali

Antarticland

La voce del gongoro

rothbard

lewrockwell

Mises

jesushuertadesoto

mercatoliberonews

libertysoldier

residenclave

forcesitaly

Atroce pensiero

molinari

bastiat

noisefromamerika

aboliamo gli ordini professionali

Walter Block

rand

spooner

al

sfid

juan

panama

interlib

AGRICOLTORI FEDERATI

futuragra

SALMONE.ORG (Pensare controcorrente)

POLYARCHY.ORG

 

La sentinella della libertà

LIBERALISMOONLINE

 

 ASTENSIONE.NET

 

 

 

FOFOA-GOLD