"IL RIGORE DELLE IDEE, LA FORZA DELLE AZIONI"












I nostri partner

CONSIGLI ai nostri LETTORI: LA RECLAME SU QUESTO SITO

NOVITA' EDITORIALE   

 

PER UN'AGRICOLTURA LIBERA
UNA
ESCLUSIVA DELLA LEONARDO FACCO EDITORE - MOVIMENTO LIBERTARIO

La potrete ordinare a Leonardo.facco@tiscali.it

--------------------------

L'Agriturismo Amarant

  

Passa un week-end in un vero paradiso libertario!

Accoglienza, confort, buona cucina e natura ad un prezzo concorrenziale!

PRENOTATE LA VOSTRA VACANZA!

-------------

TENERIFE, UNA OPPORTUNITA'

------------------------

SOSTENETE QUESTO SITO ANCHE NEL 2011!

PREPARATEVI, IL 10 SETTEMBRE LANCEREMO UN'OFFERTA FUORILEGGE!!!
La nostra TV

tv del movimento libertario

IL NOSTRO CANALE WEB-TV

Collegati per seguire i nostri eventi in diretta

IO, ANARCHICO (il documentario)

1- Il potere della neolingua

2- Briganti alla riscossa

3- Le tasse sono un furto

4-Lo spreco come servizio

5- Marx starebbe con gli evasori

--------------------------

BATTAGLIE LIBERTARIE (intervista con l'amministratore del Movimento Libertario)

--------------------------

STAMPA NEL MONDO

IL KIOSKO, giornali nel mondo (clicca)

-----------------

IL CANALE YOUTUBE!

-----------------

ADIOS AZIENDE!

-----------------

LEGGI e IMPARA

-----------------

LA FINESTRA ROTTA

-----------------

INTERLIBERTARIANS

 Qui il GRUPPO su FACEBOOK

 

INTERLIBERTARIANS 2012

Lugano 31 Marzo - 1 Aprile 2012

IL MITO DELLA DEMOCRAZIA (video)

Agenda

APPUNTAMENTI col MOVIMENTO... e non solo:

su UMBERTO BOSSI (il libro)

LUNEDI' 20 giugno, DALLE 21 ALLE 23, LEONARDO FACCO A LOMBARDIA CHANNEL, NEL PROGRAMMA DI DAVID PARENZO, (canale 666 digitale in lombardia) PER COMMENTARE LA RIUNIONE LEGHISTA di PONTIDA.

calendario delle PRESENTAZIONI

-23 Agosto 2011, ore 19,00 Circolo Velico di Soverato (Cz), lungomare Europa. Manifestazione Liber@estate 2011

IN PREPARAZIONE

-Presentazione a Soave (Vr)

-Presentazione a Brescia

-Presentazione a Busto Arsizio

-Presentazione ad Arba (Pn)

 ------------------

LA VIDEO PRESENTAZIONE A GUASTALLA

____________________

IL BLOG (clicca sulla foto)

IL "BUNGA-BUNGA"

di Umberto Bossi (leggi)

Presentazione autore

Intervista di Martinelli

Intervista Radio IES

Intervista Radio Bruno

Intervista BeppeGrillo

A Canale Italia

Intervista FizzShow

PRESENTAZIONE a Bologna

PRESENTAZIONE ad Arcole (Vr)

"UMBERTO MAGNO" (ALIBERTI EDITORE) in LIBRERIA. La prima vera inchiesta sul capo leghista e il suo partito azienda.

dal sito di ALIBERTI

Il nostro market

Market

Entra nel nostro negozio per acquistare libri e gadget

Finanziaci
SOSTIENI IL MOVIMENTO LIBERTARIO
L'editoria

Leonardo Facco Editore

ACQUISTA I LIBRI LIBERTARI

Lo spettacolo teatrale "Le tasse sono una cosa bellissima"! (acquista il DVD nello SHOP del sito) - Clicca l'immagine e guarda IL TRAILER!

e-Books Italia

In CD
copertina_cd
Il primo disco con liriche antistataliste.
14 brani composti da NEREO VILLA.
Acquistalo

Ascolta il...

RAP DELLA CARTA STRACCIA

Visita il sito di
Leonardo Facco Editore
o scrivi una email
leonardo.facco@tiscali.it

 

Skype
Chiama ora !


Clicca sull'icona verde per chiamarci GRATIS con

Se sei nuovo.....

Il "Bignami" del libertarismo con una ricca bibiliografia. Clicca qui per ordinare le tue copie (15 euro per 10 copie!) Una la tieni e 9 le regali!
Libertari nel mondo
Home

Egr. Sig, John Dalli
European Commissioner for Health and Consumer Policy
European Commission
B - 1049 BRUSSELS (BELGIUM)
Oggetto: proposta di modifica della direttiva 18/2001/CE; comunicazione e denuncia.
         Mi chiamo Fidenato Giorgio e le scrivo da Arba, un paesino della provincia di Pordenone, Italia.
         Nella mia vita lavorativa sono un agronomo e possiedo una piccola azienda agricola. Sono inoltre Presidente di una piccola Associazione di Agricoltori che ha sede in provincia di Pordenone. Sono anche segretario generale dell’associazione Futuragra che ha sede in Vivaro (PN), Italia.
         In questa sede le scrivo:
  1. Nella mia veste di titolare della mia piccola azienda agricola;
  2. Nella mia veste di Presidente dell’Associazione Agricoltori Federati.
         Ho già avuto modo di scriverle sullo stesso argomento OGM.
         Recentemente ho letto due articoli. In uno si riportava la notizia che l’INRA France, a causa dell’ennesima devastazione delle piante OGM, abbandona la ricerca nel settore delle biotecnologie applicate all’agricoltura (articolo apparso sulla rivista Tecnica Molitoria).
         Nell’articolo di cui all’allegato 1, apparso sul n° 47/2010 de L’Informatore Agrario, ho avuto modo di leggere quale è stata la risposta dell’Ufficio Legale della Commissione alle critiche del Consiglio e del Parlamento Europeo alla proposta della Commissione di lasciare discrezionalità agli Stati Membri sulla coltivazione di organismi transgenici sul proprio territorio.
         Sono esterrefatto della risposta che il vostro Ufficio Legale ha dato al Consiglio e  al Parlamento e cioè che i presupposti giuridici delle nuove regole sulla coltivazione di OGM in Europa sono del tutto legittimi, in quanto si basano su considerazioni di:”.. ordine pubblico…” e non:”…morali ed etiche…”.
         Questa notizia si lega strettamente all’altra notizia citata.
         Le risposte che il vostro Ufficio Legale ha dato al Consiglio ed al Parlamento Europeo sono di una gravità assoluta: implicitamente giustifica e dà ragione ai violenti!!!!
         Ed è proprio grazie al vostro comportamento irrispettoso delle norme e dei diritti della libera iniziativa economica, che i violenti possono continuare a prosperare e ad intimidire, oltre che privati imprenditori, anche i centri di ricerca. Siamo in presenza di gruppi squadristici che sono molto simili alle camicie brune di hitleriana memoria, che girano per l’Europa a minacciare e distruggere chi ha il coraggio di coltivare un mais OGM autorizzato. La vostra mancata presa di posizione in merito alle legislazioni di vari paesi che di fatto impediscono la libera scelta degli agricoltori di poter seminare il mais OGM, forniscono a queste squadracce la giustificazione morale per minacciare e aggredire coloro i quali vanno avanti nella loro volontà di seminare o sperimentare varietà GM. Queste squadracce sono figlie del vostro atteggiamento “comprensivo” per quei paesi che non si vogliono adeguare alla direttiva 18/2001/CE o che chiedono strumentalmente l’applicazione della clausola di salvaguardia (che il vostro organo tecnico EFSA ha bollato prive di qualsiasi fondamento scientifico) solo per bloccare la possibilità di seminare piante GM. La violenza di queste persone è direttamente proporzionale alla vostra mancata azione di far rispettare la libertà degli agricoltori di scegliere quale tipo di pianta seminare. E’ il vostro comportamento che arma la mano di queste persone!!!!
         Oltre a trovare esecrabili le vostre risposte, ritengo che la vostra mancata azione nei confronti di quegli Stati che continuano ad impedire la libertà di semina e la vostra volontà di modificare la direttiva 18/2001/CE siano in contraddizione con:
  • Il diritto.
    •  Se problemi di ordine pubblico possono indurre la Commissione a lasciare agli Stati la discrezionalità di impedire sul proprio territorio di poter seminare varietà GM, bisognerebbe suggerire agli stessi di impedire le partite di calcio, alcuni spettacoli, le manifestazioni studentesche, ecc…  Quanti problemi di ordine pubblico queste manifestazioni provocano? Tanti!!! E quindi perché impedire la semina di piante GM e non impedire le partite di calcio?;
    • Se gli Stati membri in materia di OGM non vogliono accettare la sovranità europea, pur avendo gli stessi firmato con la stessa un trattato, perchè il sottoscritto dovrebbe accettare la sovranità dello Stato italiano sulla sua proprietà, pur non avendo mai firmato alcun contratto con lo stesso?;
    • nessun proprietario terriero è responsabile per danni causati da forze naturali che originano dalla sua proprietà. In altre parole un proprietario terriero non può essere soggetto ad alcun dovere positivo di porre rimedio alle circostanze di origine puramente naturale che si verificano sulla sua terra, anche se esse possono essere molto pericolose e moleste per i suoi vicini. Ne deriva quindi che un proprietario terriero non è responsabile per l’esistenza di una palude fetida, per la caduta dei massi, per la diffusione di erbe infestanti o di cardi che crescono sul suo terreno, per i danni procurati da animali indigeni, per il flusso normale e naturale dell’acqua piovana, o per la diffusione di polline che dal mais coltivato sul suo terreno andasse a fecondare altro mais su un terreno confinante. La vostra volontà di modificare la direttiva 18/2001/CE per impedire il contatto tra le piante GM e le piante tradizionali o biologiche, scaricando di fatto tutto l’onere sulle piante OGM, rappresenta di fatto una palese violazione del diritto della proprietà privata e della libertà d’impresa.
Egr. Sig, John Dalli
European Commissioner for Health and Consumer Policy
European Commission
B - 1049 BRUSSELS (BELGIUM)
Oggetto: proposta di modifica della direttiva 18/2001/CE; comunicazione e denuncia.
         Mi chiamo Fidenato Giorgio e le scrivo da Arba, un paesino della provincia di Pordenone, Italia.
         Nella mia vita lavorativa sono un agronomo e possiedo una piccola azienda agricola. Sono inoltre Presidente di una piccola Associazione di Agricoltori che ha sede in provincia di Pordenone. Sono anche segretario generale dell’associazione Futuragra che ha sede in Vivaro (PN), Italia.
         In questa sede le scrivo:
  1. Nella mia veste di titolare della mia piccola azienda agricola;
  2. Nella mia veste di Presidente dell’Associazione Agricoltori Federati.
         Ho già avuto modo di scriverle sullo stesso argomento OGM.
         Recentemente ho letto due articoli. In uno si riportava la notizia che l’INRA France, a causa dell’ennesima devastazione delle piante OGM, abbandona la ricerca nel settore delle biotecnologie applicate all’agricoltura (articolo apparso sulla rivista Tecnica Molitoria).
         Nell’articolo di cui all’allegato 1, apparso sul n° 47/2010 de L’Informatore Agrario, ho avuto modo di leggere quale è stata la risposta dell’Ufficio Legale della Commissione alle critiche del Consiglio e del Parlamento Europeo alla proposta della Commissione di lasciare discrezionalità agli Stati Membri sulla coltivazione di organismi transgenici sul proprio territorio.
         Sono esterrefatto della risposta che il vostro Ufficio Legale ha dato al Consiglio e  al Parlamento e cioè che i presupposti giuridici delle nuove regole sulla coltivazione di OGM in Europa sono del tutto legittimi, in quanto si basano su considerazioni di:”.. ordine pubblico…” e non:”…morali ed etiche…”.
         Questa notizia si lega strettamente all’altra notizia citata.
         Le risposte che il vostro Ufficio Legale ha dato al Consiglio ed al Parlamento Europeo sono di una gravità assoluta: implicitamente giustifica e dà ragione ai violenti!!!!
         Ed è proprio grazie al vostro comportamento irrispettoso delle norme e dei diritti della libera iniziativa economica, che i violenti possono continuare a prosperare e ad intimidire, oltre che privati imprenditori, anche i centri di ricerca. Siamo in presenza di gruppi squadristici che sono molto simili alle camicie brune di hitleriana memoria, che girano per l’Europa a minacciare e distruggere chi ha il coraggio di coltivare un mais OGM autorizzato. La vostra mancata presa di posizione in merito alle legislazioni di vari paesi che di fatto impediscono la libera scelta degli agricoltori di poter seminare il mais OGM, forniscono a queste squadracce la giustificazione morale per minacciare e aggredire coloro i quali vanno avanti nella loro volontà di seminare o sperimentare varietà GM. Queste squadracce sono figlie del vostro atteggiamento “comprensivo” per quei paesi che non si vogliono adeguare alla direttiva 18/2001/CE o che chiedono strumentalmente l’applicazione della clausola di salvaguardia (che il vostro organo tecnico EFSA ha bollato prive di qualsiasi fondamento scientifico) solo per bloccare la possibilità di seminare piante GM. La violenza di queste persone è direttamente proporzionale alla vostra mancata azione di far rispettare la libertà degli agricoltori di scegliere quale tipo di pianta seminare. E’ il vostro comportamento che arma la mano di queste persone!!!!
         Oltre a trovare esecrabili le vostre risposte, ritengo che la vostra mancata azione nei confronti di quegli Stati che continuano ad impedire la libertà di semina e la vostra volontà di modificare la direttiva 18/2001/CE siano in contraddizione con:
  • Il diritto.
    •  Se problemi di ordine pubblico possono indurre la Commissione a lasciare agli Stati la discrezionalità di impedire sul proprio territorio di poter seminare varietà GM, bisognerebbe suggerire agli stessi di impedire le partite di calcio, alcuni spettacoli, le manifestazioni studentesche, ecc…  Quanti problemi di ordine pubblico queste manifestazioni provocano? Tanti!!! E quindi perché impedire la semina di piante GM e non impedire le partite di calcio?;
    • Se gli Stati membri in materia di OGM non vogliono accettare la sovranità europea, pur avendo gli stessi firmato con la stessa un trattato, perchè il sottoscritto dovrebbe accettare la sovranità dello Stato italiano sulla sua proprietà, pur non avendo mai firmato alcun contratto con lo stesso?;
    • nessun proprietario terriero è responsabile per danni causati da forze naturali che originano dalla sua proprietà. In altre parole un proprietario terriero non può essere soggetto ad alcun dovere positivo di porre rimedio alle circostanze di origine puramente naturale che si verificano sulla sua terra, anche se esse possono essere molto pericolose e moleste per i suoi vicini. Ne deriva quindi che un proprietario terriero non è responsabile per l’esistenza di una palude fetida, per la caduta dei massi, per la diffusione di erbe infestanti o di cardi che crescono sul suo terreno, per i danni procurati da animali indigeni, per il flusso normale e naturale dell’acqua piovana, o per la diffusione di polline che dal mais coltivato sul suo terreno andasse a fecondare altro mais su un terreno confinante. La vostra volontà di modificare la direttiva 18/2001/CE per impedire il contatto tra le piante GM e le piante tradizionali o biologiche, scaricando di fatto tutto l’onere sulle piante OGM, rappresenta di fatto una palese violazione del diritto della proprietà privata e della libertà d’impresa.
  • La morale.
    • Il fatto che si voglia permettere di bloccare la possibilità di piante OGM nei diversi Stati membri per motivi di ordine pubblico, significa darla vinta ai violenti, significa dare ragione a quei pochi violenti che intendono farsi giustizia da soli. Assistere in maniera impavida ad azioni violente senza fare niente significa tornare a quell’atteggiamento pilatesco che l’Europa tenne negli anni del nazismo dove si faceva finta che in Germania non stesse succedendo niente, eppure avevano invaso la Cecoslovacchia. Non bisogna mai giustificare la violenza e bisogna essere intolleranti con gli intolleranti!!! In caso contrario, si darà inizio ad un escalation di violenza senza sapere dove si andrà a finire. Se sull’argomento OGM si continua a far finta di non vedere che gli Stati membri non rispettano le direttive europee e non rispettano la libertà d’impresa degli agricoltori, domani non ci si dovrà meravigliare se si dovranno giustificare anche azioni di protezionismo o di istituzione di nuovi dazi, perché alcune persone si permettono di andare ad attaccare violentemente merci che provengono da altri paesi (cosa peraltro già accaduta sul confine tra Austria ed Italia), e “per problemi di ordine pubblico” si permetterà la reintroduzione di dazi e dogane fra i vari Stati.
         Al contrario di quanto si possa pensare, sono convinto che la stragrande maggioranza degli agricoltori europei è favorevole all’uso delle piante OGM. Ma se anche così non fosse, bisogna lasciare la libertà di scelta, anche ad una minoranza, ovvero a quegli imprenditori che sulla loro proprietà vogliono coltivare piante OGM e a quei consumatori che li vogliono usare per il loro fabbisogno.
         Tutto ciò premesso, siamo di nuovo a chiederle di intervenire e di usare i suoi poteri per ripristinare la legalità in Italia e di far rispettare il diritto degli agricoltori di praticare il tipo di agricoltura che essi desiderano. Visti i tempi, può ben capire che la sua azione deve essere immediata. Non si può perdere un’altra stagione di semina!!!!! Già molte ne sono state perse ed è giunta l’ora di far rispettare la libertà degli individui, contro qualsiasi aggressione.
         La informo inoltre che non ho nessuna intenzione di desistere nei miei propositi. Anche quest’anno seminerò di nuovo mais OGM autorizzato sulla mia proprietà, anche se lo Stato Italiano non mi autorizzerà!!!!!
In attesa di un gradito e sollecito incontro, si coglie l’occasione per porgere ipiù cordiali saluti.
         Pordenone, 5 gennaio 2011
Il Presidente, (Giorgio Fidenato)
 
Commenti (13)
Ficcati le tue pannocchie nel culo!
13 Venerdì 25 Maggio 2012 23:06
I. Krent
Ficcati le tue pannocchie nel culo! Poi tappalo col bicomponente perchè se le caghi inquinano la stessa terra su cui sto crescendo mio figlio. Sparati da solo almeno eviti a qualche uomo di buona volontà di sporcarsi le mani col sudicio e rivoltante ammasso di merda contenuto dalla tua scatola cranica....Non trovo parole adatte a elugubrarti quanto quelli come te mi facciano ribrezzo. ESTINGUETEVI!!!!!!!!!!!!!!.....MERDE!
vergona a voi
12 Lunedì 28 Novembre 2011 10:34
guido l.
vergona la vostra ignoranza vi seppellirá! Non vi riconosco il diritto di distruggere la terra su cui devo vivere e che ci ha portato per centinaia di migliaia di anni.
?
11 Martedì 20 Settembre 2011 20:07
Maknò
Ma davvero ancora vi fidate dei prodotti di questi dottor Stranamore?
Petrini l'ignorante
10 Mercoledì 09 Marzo 2011 10:27
Zenzero
Carlo Petrini? Troppe parole ad effetto
Scrive Marco Sambuci: uno può essere favorevole o contrario su qualsiasi argomento, ma se vuole rendere pubbliche le proprie idee deve offrire elementi certi e provati e non fare disinformazione
di T N
Carlo Petrini vuole gli oli deodorati in etichetta. Bellissimo articolo!! (link esterno). Mi ricorda anche quando Carlo Petrini si è schierato contro gli OGM senza avere una discreta informazione su cosa siano e cosa facciano, ma solo facendo anche in quel caso allarmismo e... puntando su parole ad effetto e sui sentimenti. e anche in quel caso spinse laRepubblica a scrivere diversi articoli (contro-OGM ovviamente) sull'argomento (e meno male che sempre laRepubblica permette il diritto di replica a una persona che le cose le conosce meglio come Bressanini).

Uno può essere favorevole o contrario su qualsiasi argomento, ma se vuole rendere pubbliche le proprie idee deve offrire elementi certi e provati e non fare disinformazione soprattutto se si tratta di una persona che ogni cosa che dice ha un'eco enorme in Italia (e ho paura che possa averla anche nel resto del mondo).

E poi è normale che agli occhi degli altri "questa Italia è proprio popolata da tipi stravaganti" (possibile che da noi c'è così tanta gente che non se ne accorge?!?) ma soprattutto hai ragione sul fatto che questa persona con le sue parole spesso "distrugge il buon lavoro fatto di anni e anni nutriti da tanta passione e serietà professionale di poche oneste persone".

Marco Sambuci


di T N
05 Marzo 2011 Teatro Naturale n. 9 Anno 9
tratto da: http://www.teatronaturale.it/articolo/10943.html
a Libertà è anche responsabilità
9 Giovedì 27 Gennaio 2011 17:23
Leo A.d. ML
Ha mai dato un'occhiata al sito salmone.org? Oppure Biotecnologiebastabugie, un blog? Glieli consiglio. Con cordialità.
Capire, prima di parlare
8 Lunedì 24 Gennaio 2011 16:26
Libertà è anche responsabilità
Belle parole.

Libertà, coraggio...
Cos'è per voi la libertà? La stessa cosa che intende un ragazzotto di 14 anni "faccio cosa mi pare"? O è anche ragionare sulla possibilità di un'azione, valutare i pro e i contro, e in base a quello POTER scegliere? Sento già la risposta "io ho valutato e deciso...". Eh certo...

Non vi dico di guardare i rapporti di Greenpeace (che posso capire venga considerata di parte) ma chi di voi, sostenitori dell'OGM, sa come va in america (Stati Uniti, ma non solo) dopo che da 10 anni si usano normalmente prodotti OGM? Chi ha mai letto qualche rapporto (ce ne sono un bel po') su come gli infestanti si siano adattati al glifosato (il buon pesticida che ammazza tutto all'infuori delle nostre belle piantine...) e altri erbicidi?

http://www.youtube.com/watch?v=B-cka5s4AqE

Guardate questo (che non e' di Greenpeace) poi se ne riparla.
Non obbligare nessuno
7 Venerdì 07 Gennaio 2011 13:38
genteproduttiva-riduciamo lo STATO al minimo
West, ha lasciato scritto Oscar Wilde che "Egoismo non è vivere come ci pare ma pretendere che gli altri vivano come pare a noi".
Fidenato non pretende d'imporre niente a nessuno: reclama la sua libertà.
Siete VOI !!! che imponete a noi di vivere come decidete voi e se non ubbidiamo ci sanzionate o ci mandate la forza pubblica.
Questa è la differenza e per questo Giorgio è degno di stima e ammirazione (indipendentemente da come una la pensi sugli OGM e sul lavaggio del cervello rispetto agli OGM)
x west
6 Venerdì 07 Gennaio 2011 13:10
Fidenato Giorgio
quale sarebbe il mio ideale che vuole sovrapporsi agli altri? Se a uno non gli piace conumare prodotti OGM, non fa altro che fare a meno di comprarli. Io ad esempio sono un non fumatore, considero il tabacco una sostanza pericolosa per la salute (questa si che ha prove su prove che fa male) ma non mi sono mai sognato di impedire che venga coltivato e/o consumato. Io non capisco, signor west come n on faccia a cpire questa elementare circostanza. E allora cìè bisogno di semine ecclatanti per poter esercitare un'elementare diritto di libertà. Come è strana questa italia, come è strana questa europa che si ritiene il faro della civiltà!!! Per me è il faro dell'illiberalità, dell'aggressione delle libertà individuali. E questa democrazia è la sua ultima incarnazione!!!!
ideali
5 Venerdì 07 Gennaio 2011 12:15
west
uomo dell anno per carità il mondo non ha certo bisogno di uomini che per i loro ideali vogliono sovrapporsi agli altri sarebbe inaudito che ogniuno si metta a fare una guerra privata solo perchè la pensa in un certo modo
evviva!!!
4 Venerdì 07 Gennaio 2011 11:30
Giangi
Mandatemi qualche seme!
ammiro Fidenato
3 Venerdì 07 Gennaio 2011 00:06
Lorenzo
Un uomo che lotta rischiando grosso pre le proprie idee. Non so se io ce la farei. Un grande!
30 e lode
2 Giovedì 06 Gennaio 2011 22:15
marco peronti
è stato senza alcun dubbio l'uomo del 2010... chissà che non debba ripetersi. anche nel 2011 promette bene... :-)
grande giorgio!!!!!
lode e onore
1 Giovedì 06 Gennaio 2011 19:14
Zenzero
Lode ed onore a questo uomo coraggioso e libero!!!!!!!!!!!

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:

PostHeaderIcon Le più lette...

La marcia del mais
2011: SEMINATI ALTRI TRE ETTARI
SEMINA 2011: OPERAZIONE "6 semi di mais ovunque" (richiedi i tuoi 6 chicchi)

464 destinatari! ECCO LE PRIME FOTO 

PRIMA SEMINA MAIS OGM. Da giorni, in questa nuova sezione, è iniziata la pubblicazione delle fotografie che riguardano la crescita dei 6 SEMI DI MAIS OGM piantati da Movimento Libertario & Agricoltori Federati il 25 aprile scorso. Qui, il video della semina!

QUI IL VIDEO DELLA SEMINA IN CAMPO APERTO!

l'ultimo scatto...

02-10-2010

 LUI CONDANNATO, LORO IMPUNITI

ABBIAMO RACCOLTO LE PANNOCCHIE, SI ACCETTANO OFFERTE PER AVERE IL SIMBOLO DI UNA BATTAGLIA CHE RIMARRA' NELLA STORIA DELLA DISUBBIDIENZA CIVILE!

COMPRA UNA PANNOCCHIA!

------------

LE QUATTRO DENUNCE CONTRO I NAZI-COMUNISTI (clicca sui link e leggile)

1-denuncia querela contro Federica Ferrario (Greenpeace)

2-denuncia querela contro ignoti

3-esposto denuncia contro Zaia ed altri

4-esposto denuncia contro Violino ed altre 146 persone

5-integrazione esposto denuncia Zaia, Scilipuoti, altri

REGALIAMO UNA VACANZA AI "NAZI-COMUNISTI"
Sbugiardati gli oscurantisti: GLI ISPETTORI CONFERMANO: "ZERO COMMISTIONE"!
2011: FIDENATO SCRIVE A BRUXELLES: ANCHE QUEST'ANNO TORNERO' A SEMINARE MAIS OGM! 
Conferenza stampa dell'8 marzo sulla semina 2011
L'UE: "FIDENATO PUO' SEMINARE" (leggi la lettera)
Sostituto d'imposta
LA BATTAGLIA:
tutti i soldi in busta paga!

Sostieni anche tu
Giorgio Fidenato. Skype

Clicca qui per scoprire come

ECCO LA SENTENZA DEL GIUDICE DI PORDENONE, PER LA QUALE ABBIAMO ATTESO UN ANNO, IN MERITO ALLA BATTAGLIA CHE STIAMO CONDUCENDO SUL SOSTITUTO D'IMPOSTA.

QUI LA NOTIZIA PER VOSTRI COMMENTI

SENTENZA-SOST.pdf 

L'aforisma

“L'attuale creazione di denaro operata ex nihilo dal sistema bancario è identica alla creazione di moneta da parte di falsari. In concreto, i risultati sono gli stessi. La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto". (Maurice Allais)
Il sondaggio
Quale futuro per il movimento libertario?
 
Ron Paul
Quotazione Oro

Oro
Ultimo anno

Clicca sul grafico per vedere la quotazione di OGGI e scopri perché il Movimento Libertario segue l'andamento dell'oro

Quotazione Argento
Argento
Foto libertarie
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi21
mod_vvisit_counterIeri605
mod_vvisit_counterQuesta Settimana2129
mod_vvisit_counterQuesto Mese12816

Online : 11
Link amici

Usem Lab

Libreriadelponte

Nereo Villa

Carlo Zucchi Blog

Paradisi Fiscali

Antarticland

La voce del gongoro

rothbard

lewrockwell

Mises

jesushuertadesoto

mercatoliberonews

libertysoldier

residenclave

forcesitaly

Atroce pensiero

molinari

bastiat

noisefromamerika

aboliamo gli ordini professionali

Walter Block

rand

spooner

al

sfid

juan

panama

interlib

AGRICOLTORI FEDERATI

futuragra

SALMONE.ORG (Pensare controcorrente)

POLYARCHY.ORG

 

La sentinella della libertà

LIBERALISMOONLINE

 

 ASTENSIONE.NET

 

 

 

FOFOA-GOLD