"IL RIGORE DELLE IDEE, LA FORZA DELLE AZIONI"












I nostri partner

CONSIGLI ai nostri LETTORI: LA RECLAME SU QUESTO SITO

NOVITA' EDITORIALE   

 

PER UN'AGRICOLTURA LIBERA
UNA
ESCLUSIVA DELLA LEONARDO FACCO EDITORE - MOVIMENTO LIBERTARIO

La potrete ordinare a Leonardo.facco@tiscali.it

--------------------------

L'Agriturismo Amarant

  

Passa un week-end in un vero paradiso libertario!

Accoglienza, confort, buona cucina e natura ad un prezzo concorrenziale!

PRENOTATE LA VOSTRA VACANZA!

-------------

TENERIFE, UNA OPPORTUNITA'

------------------------

SOSTENETE QUESTO SITO ANCHE NEL 2011!

PREPARATEVI, IL 10 SETTEMBRE LANCEREMO UN'OFFERTA FUORILEGGE!!!
La nostra TV

tv del movimento libertario

IL NOSTRO CANALE WEB-TV

Collegati per seguire i nostri eventi in diretta

IO, ANARCHICO (il documentario)

1- Il potere della neolingua

2- Briganti alla riscossa

3- Le tasse sono un furto

4-Lo spreco come servizio

5- Marx starebbe con gli evasori

--------------------------

BATTAGLIE LIBERTARIE (intervista con l'amministratore del Movimento Libertario)

--------------------------

STAMPA NEL MONDO

IL KIOSKO, giornali nel mondo (clicca)

-----------------

IL CANALE YOUTUBE!

-----------------

ADIOS AZIENDE!

-----------------

LEGGI e IMPARA

-----------------

LA FINESTRA ROTTA

-----------------

INTERLIBERTARIANS

 Qui il GRUPPO su FACEBOOK

 

INTERLIBERTARIANS 2012

Lugano 31 Marzo - 1 Aprile 2012

IL MITO DELLA DEMOCRAZIA (video)

Agenda

APPUNTAMENTI col MOVIMENTO... e non solo:

su UMBERTO BOSSI (il libro)

LUNEDI' 20 giugno, DALLE 21 ALLE 23, LEONARDO FACCO A LOMBARDIA CHANNEL, NEL PROGRAMMA DI DAVID PARENZO, (canale 666 digitale in lombardia) PER COMMENTARE LA RIUNIONE LEGHISTA di PONTIDA.

calendario delle PRESENTAZIONI

-23 Agosto 2011, ore 19,00 Circolo Velico di Soverato (Cz), lungomare Europa. Manifestazione Liber@estate 2011

IN PREPARAZIONE

-Presentazione a Soave (Vr)

-Presentazione a Brescia

-Presentazione a Busto Arsizio

-Presentazione ad Arba (Pn)

 ------------------

LA VIDEO PRESENTAZIONE A GUASTALLA

____________________

IL BLOG (clicca sulla foto)

IL "BUNGA-BUNGA"

di Umberto Bossi (leggi)

Presentazione autore

Intervista di Martinelli

Intervista Radio IES

Intervista Radio Bruno

Intervista BeppeGrillo

A Canale Italia

Intervista FizzShow

PRESENTAZIONE a Bologna

PRESENTAZIONE ad Arcole (Vr)

"UMBERTO MAGNO" (ALIBERTI EDITORE) in LIBRERIA. La prima vera inchiesta sul capo leghista e il suo partito azienda.

dal sito di ALIBERTI

Il nostro market

Market

Entra nel nostro negozio per acquistare libri e gadget

Finanziaci
SOSTIENI IL MOVIMENTO LIBERTARIO
L'editoria

Leonardo Facco Editore

ACQUISTA I LIBRI LIBERTARI

Lo spettacolo teatrale "Le tasse sono una cosa bellissima"! (acquista il DVD nello SHOP del sito) - Clicca l'immagine e guarda IL TRAILER!

e-Books Italia

In CD
copertina_cd
Il primo disco con liriche antistataliste.
14 brani composti da NEREO VILLA.
Acquistalo

Ascolta il...

RAP DELLA CARTA STRACCIA

Visita il sito di
Leonardo Facco Editore
o scrivi una email
leonardo.facco@tiscali.it

 

Skype
Chiama ora !


Clicca sull'icona verde per chiamarci GRATIS con

Se sei nuovo.....

Il "Bignami" del libertarismo con una ricca bibiliografia. Clicca qui per ordinare le tue copie (15 euro per 10 copie!) Una la tieni e 9 le regali!
Libertari nel mondo
Home
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
di Gianluca Panto e Gianluca Busato*
Quello di eri a Treviso è stato un evento storico. Non capita tutti i giorni, anzi non è mai successo prima, di vedere quasi tremila imprenditori veneti, uniti nel corteo silenzioso, percorrere a piedi il tratto che unisce lo stadio Monigo, dove si era tenuta l’assemblea generale 2011, con la nuova sede dell’associazione di categoria.
È invece è avvenuta, la marcia silenziosa dei 2900 industriali di Treviso su una popolazione provinciale di 750.000 persone ha avuto luogo.
Una densità tra le più altre d’Europa , un numero rappresentato di dipendenti considerevole, l’8° in tutta Italia, e una capacità contributiva per provincia al terzo posto tra tutte le associazioni provinciali di Confindustria.
Abbiamo partecipato, potremo raccontarlo ai nipotini, ci rendiamo conto di essere stati presenti ad un evento storico su scala mondiale, ci siamo sentiti un pò come se avessimo partecipato al concerto di Woodstock, o alla caduta in diretta del muro di Berlino.
Da quando esiste la rivoluzione industriale, in tutto il mondo, da metà del settecento , o dal 1920 se guardiamo il nostro territorio, non si era mai vista una situazione del genere.
I padroni che sfilano, che marciano.
Prima di allora erano sfilati solo i proletari, i bolscevichi, i sindacati, i soldati, i fascisti alla marcia su Roma, i pellegrini dal papa, gli artigiani, i quadri della fiat, i pastori, gli allevatori delle quote latte.
Prima della partenza Zaia, presente in assemblea, osserva taciturno e appare imbarazzato.
Sacconi si arrampica sugli specchi come per tentare una strenua resistenza e giustificazione dell’operato dell’ultimo ventennio e scaricando tutta la colpa sui soliti comunisti. Gentilini con la fascia tricolore ben in vista sorride ed applaude gaudente, quasi fosse del tutto inconsapevole di quello che sta per succedere, che non sembra capire, ma forse per lui capire i ventenni tragici non è così semplice.
Il cantante villorbese Grollo, urla l’inno d’italia con una fine maestria e la potenza di sigo di guerra a Lepanto. Nelle orecchie dei più, però le parole sono arrivate al cuore col latino della Juditha Triumphans. A parte le prime file, molti sono gli imprenditori che non si sono alzati ad ascoltare quell’inno.
All’inizio del corteo, dopo l’ultima tragica delocalizzazione della Datalogic, con conseguente licenziamento di 150 trevigiani, decisa proprio nello stesso giorno, una rappresentanza della CGIL con una ventina di persone e le bandiere dei lavoratori disoccupati, timida e stupita tenta una residua strenua resistenza, si oppone, si mette di traverso per rivendicare il proprio unico diritto di marciare, di chiedere, di pretendere. Ma viene travolta dalla folla in rotta della moltitudine di industriali che dilaga ovunque, a destra e sinistra, da ogni strada e via arrivano persone in giacca e cravatta e signore col tacchetto.
La situazione è surreale.
Cameramen impazziti filmano consapevoli di non aver mai visto nulla di simile.
Ai lati, dai palazzi i cittadini di Treviso osservano attoniti al balcone.
Gli ex proletari, i dipendenti, gli impiegati, i pensionati, la gente normale guarda. Chi ride chi saluta chi invece osserva in silenzio meditabondo.
Vardanega, il Presidente dice:” Non vogliamo nulla, noi siamo quelli che diamo ancora prima di chiedere”.
Ma si capisce che qualcosa è successo, questa marcia doveva essere una semplice passeggiata dimostrativa, invece ha assunto un valore politico e sociale impressionante che nemmeno gli organizzatori si proponevano.
La storia va avanti da sola a volte.
Questa è una nuova classe, che si è autoriconosciuta. Oggi non chiede, domani nemmeno.
La classe non pretende ma comunica tutta l’inadeguatezza del sistema politico e fornisce un chiaro ed inequivocabile ultimatum ad un meccanismo piatto, lento, grasso, inutile di cui si è palesata tutta l’inadeguatezza e la irriformabilità nel suo complesso.
Insomma, ieri si è messo in marcia un motore fondamentale del (Bel?)Paese. L’evento è – che piaccia o no – epocale.
Oggi ci aspettavamo che sui principali organi di informazione italiani ci fosse un’eco dell’evento almeno pari alla sua portata effettiva.
Invece no. La cosa non ci sorprende affatto, intendiamoci.
Anzi, l’auspicio è che a meravigliarsi del silenzio mediatico sia più di qualcuno tra quei tremila imprenditori trevigiani. Chi sarà sorpreso, probabilmente, diventerà più incline a prendere coscienza della propria natura di schiavo economico di uno stato che si è trasformato in una macchina impazzita, fuori controllo e irriformabile.
E gli schiavi non hanno voce in capitolo, in nessuna organizzazione coloniale che si rispetti.
Così come avvenne per chi animò il movimento dei sindaci del 20% e che si vide sbattere le porte in faccia a Roma, assieme ai 400 sindaci veneti sfilati per le vie della capitale, oggi tocca agli industriali di Treviso sfilare per le vie della città.
Ieri è stato il turno di Guadagnini, domani sarà Vardanega ad entrare in Veneto Stato?
Forse per questa ragione i media italiani non ne parlano. Nel Corriere della Sera la notizia era relagata in 49° pagina, senza alcuna citazione nelle prime.
Lorsignori sanno bene che questo è il segnale inequivocabile del Veneto Stato che avanza verso l’indipendenza.
*Gianluca Panto e Gianluca Busato
Soci di Unindustria Treviso e soci fondatori di Veneto Stato
 
Commenti (3)
anche su Il Giornale
3 Lunedì 30 Maggio 2011 12:39
rik
e' presente l'articolo e non si tratta di un trafiletto: meni male!
chissà che si sveglino davvero
2 Domenica 29 Maggio 2011 11:18
Brillat-Savarin
Se questi imprenditori assumono esatta coscienza del vero problema (che cioè il cancro è la POLITICA), allora potrebbero svilupparsi delle novità interessanti.
contro chi protestano1
1 Domenica 29 Maggio 2011 10:56
francesco
il Veneto indipendente? panzane come tutte le altre sparate degli ultimi giorni dai politici leghisti e pdellini. Contro chi protestano? contro la Lega? contro il PDL. negli ultimi 10 anni, hanno governato loro. sono stati eletti con i voti di questi signori che oggi sfilano senza vergogna. chi è causa del suo mal ........
francesco

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:
La marcia del mais
2011: SEMINATI ALTRI TRE ETTARI
SEMINA 2011: OPERAZIONE "6 semi di mais ovunque" (richiedi i tuoi 6 chicchi)

464 destinatari! ECCO LE PRIME FOTO 

PRIMA SEMINA MAIS OGM. Da giorni, in questa nuova sezione, è iniziata la pubblicazione delle fotografie che riguardano la crescita dei 6 SEMI DI MAIS OGM piantati da Movimento Libertario & Agricoltori Federati il 25 aprile scorso. Qui, il video della semina!

QUI IL VIDEO DELLA SEMINA IN CAMPO APERTO!

l'ultimo scatto...

02-10-2010

 LUI CONDANNATO, LORO IMPUNITI

ABBIAMO RACCOLTO LE PANNOCCHIE, SI ACCETTANO OFFERTE PER AVERE IL SIMBOLO DI UNA BATTAGLIA CHE RIMARRA' NELLA STORIA DELLA DISUBBIDIENZA CIVILE!

COMPRA UNA PANNOCCHIA!

------------

LE QUATTRO DENUNCE CONTRO I NAZI-COMUNISTI (clicca sui link e leggile)

1-denuncia querela contro Federica Ferrario (Greenpeace)

2-denuncia querela contro ignoti

3-esposto denuncia contro Zaia ed altri

4-esposto denuncia contro Violino ed altre 146 persone

5-integrazione esposto denuncia Zaia, Scilipuoti, altri

REGALIAMO UNA VACANZA AI "NAZI-COMUNISTI"
Sbugiardati gli oscurantisti: GLI ISPETTORI CONFERMANO: "ZERO COMMISTIONE"!
2011: FIDENATO SCRIVE A BRUXELLES: ANCHE QUEST'ANNO TORNERO' A SEMINARE MAIS OGM! 
Conferenza stampa dell'8 marzo sulla semina 2011
L'UE: "FIDENATO PUO' SEMINARE" (leggi la lettera)
Sostituto d'imposta
LA BATTAGLIA:
tutti i soldi in busta paga!

Sostieni anche tu
Giorgio Fidenato. Skype

Clicca qui per scoprire come

ECCO LA SENTENZA DEL GIUDICE DI PORDENONE, PER LA QUALE ABBIAMO ATTESO UN ANNO, IN MERITO ALLA BATTAGLIA CHE STIAMO CONDUCENDO SUL SOSTITUTO D'IMPOSTA.

QUI LA NOTIZIA PER VOSTRI COMMENTI

SENTENZA-SOST.pdf 

L'aforisma

"La politica è l'unica professione senza una specifica formazione. I risultati sono di conseguenza." Carlo Maria Martini (ex Arcivescovo di Milano
Il sondaggio
Quale futuro per il movimento libertario?
 
Ron Paul
Quotazione Oro

Oro
Ultimo anno

Clicca sul grafico per vedere la quotazione di OGGI e scopri perché il Movimento Libertario segue l'andamento dell'oro

Quotazione Argento
Argento
Foto libertarie
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi369
mod_vvisit_counterIeri1123
mod_vvisit_counterQuesta Settimana7003
mod_vvisit_counterQuesto Mese26347

Online : 19
Link amici

Usem Lab

Libreriadelponte

Nereo Villa

Carlo Zucchi Blog

Paradisi Fiscali

Antarticland

La voce del gongoro

rothbard

lewrockwell

Mises

jesushuertadesoto

mercatoliberonews

libertysoldier

residenclave

forcesitaly

Atroce pensiero

molinari

bastiat

noisefromamerika

aboliamo gli ordini professionali

Walter Block

rand

spooner

al

sfid

juan

panama

interlib

AGRICOLTORI FEDERATI

futuragra

SALMONE.ORG (Pensare controcorrente)

POLYARCHY.ORG

 

La sentinella della libertà

LIBERALISMOONLINE

 

 ASTENSIONE.NET

 

 

 

FOFOA-GOLD