"IL RIGORE DELLE IDEE, LA FORZA DELLE AZIONI"












I nostri partner

CONSIGLI ai nostri LETTORI: LA RECLAME SU QUESTO SITO

NOVITA' EDITORIALE   

 

PER UN'AGRICOLTURA LIBERA
UNA
ESCLUSIVA DELLA LEONARDO FACCO EDITORE - MOVIMENTO LIBERTARIO

La potrete ordinare a Leonardo.facco@tiscali.it

--------------------------

L'Agriturismo Amarant

  

Passa un week-end in un vero paradiso libertario!

Accoglienza, confort, buona cucina e natura ad un prezzo concorrenziale!

PRENOTATE LA VOSTRA VACANZA!

-------------

TENERIFE, UNA OPPORTUNITA'

------------------------

SOSTENETE QUESTO SITO ANCHE NEL 2011!

PREPARATEVI, IL 10 SETTEMBRE LANCEREMO UN'OFFERTA FUORILEGGE!!!
La nostra TV

tv del movimento libertario

IL NOSTRO CANALE WEB-TV

Collegati per seguire i nostri eventi in diretta

IO, ANARCHICO (il documentario)

1- Il potere della neolingua

2- Briganti alla riscossa

3- Le tasse sono un furto

4-Lo spreco come servizio

5- Marx starebbe con gli evasori

--------------------------

BATTAGLIE LIBERTARIE (intervista con l'amministratore del Movimento Libertario)

--------------------------

STAMPA NEL MONDO

IL KIOSKO, giornali nel mondo (clicca)

-----------------

IL CANALE YOUTUBE!

-----------------

ADIOS AZIENDE!

-----------------

LEGGI e IMPARA

-----------------

LA FINESTRA ROTTA

-----------------

INTERLIBERTARIANS

 Qui il GRUPPO su FACEBOOK

 

INTERLIBERTARIANS 2012

Lugano 31 Marzo - 1 Aprile 2012

IL MITO DELLA DEMOCRAZIA (video)

Agenda

APPUNTAMENTI col MOVIMENTO... e non solo:

su UMBERTO BOSSI (il libro)

LUNEDI' 20 giugno, DALLE 21 ALLE 23, LEONARDO FACCO A LOMBARDIA CHANNEL, NEL PROGRAMMA DI DAVID PARENZO, (canale 666 digitale in lombardia) PER COMMENTARE LA RIUNIONE LEGHISTA di PONTIDA.

calendario delle PRESENTAZIONI

-23 Agosto 2011, ore 19,00 Circolo Velico di Soverato (Cz), lungomare Europa. Manifestazione Liber@estate 2011

IN PREPARAZIONE

-Presentazione a Soave (Vr)

-Presentazione a Brescia

-Presentazione a Busto Arsizio

-Presentazione ad Arba (Pn)

 ------------------

LA VIDEO PRESENTAZIONE A GUASTALLA

____________________

IL BLOG (clicca sulla foto)

IL "BUNGA-BUNGA"

di Umberto Bossi (leggi)

Presentazione autore

Intervista di Martinelli

Intervista Radio IES

Intervista Radio Bruno

Intervista BeppeGrillo

A Canale Italia

Intervista FizzShow

PRESENTAZIONE a Bologna

PRESENTAZIONE ad Arcole (Vr)

"UMBERTO MAGNO" (ALIBERTI EDITORE) in LIBRERIA. La prima vera inchiesta sul capo leghista e il suo partito azienda.

dal sito di ALIBERTI

Il nostro market

Market

Entra nel nostro negozio per acquistare libri e gadget

Finanziaci
SOSTIENI IL MOVIMENTO LIBERTARIO
L'editoria

Leonardo Facco Editore

ACQUISTA I LIBRI LIBERTARI

Lo spettacolo teatrale "Le tasse sono una cosa bellissima"! (acquista il DVD nello SHOP del sito) - Clicca l'immagine e guarda IL TRAILER!

e-Books Italia

In CD
copertina_cd
Il primo disco con liriche antistataliste.
14 brani composti da NEREO VILLA.
Acquistalo

Ascolta il...

RAP DELLA CARTA STRACCIA

Visita il sito di
Leonardo Facco Editore
o scrivi una email
leonardo.facco@tiscali.it

 

Skype
Chiama ora !


Clicca sull'icona verde per chiamarci GRATIS con

Se sei nuovo.....

Il "Bignami" del libertarismo con una ricca bibiliografia. Clicca qui per ordinare le tue copie (15 euro per 10 copie!) Una la tieni e 9 le regali!
Libertari nel mondo
Home
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
RIPROPONIAMO QUESTO SAGGIO, TRATTO DA NEUROLANDIA, ASSAI PROFETICO SU CIO' CHE ACCADE OGGI IN EUROPA
di Carlo Zucchi 
NOTIZIA DI GIORNALE: Tra il giugno 2002 e lo stesso periodo del 2003 i prezzi degli alimentari nella penisola ellenica sono mediamente aumentati del 9%. La Grecia a buon mercato di qualche anno fa si avvia a diventare rapidamente un ricordo, come probabilmente scopriranno le decine di migliaia di italiani che vi trascorreranno anche quest’ anno le vacanze. Infatti, secondo l’ agenzia statistica «Ue Eurostat» , gli aumenti dei prezzi in Grecia sono in molti settori sensibilmente sopra la media dell’ Unione, e quasi il quadruplo della media europea nel caso degli alimentari. I dati, ripresi dalla stampa ellenica, mostrano che, a fronte di una media di rincari del 2,2% nell’Unione europea, i prezzi di «alimentari e bevande non alcoliche» sono cresciuti in Grecia dell’ 8,7% tra il giugno 2002 e il giugno 2003.
L’Europa? La nuova mamma. Parlarne male è un peccato inespiabile. E come ogni brava mamma che si rispetti anche l’Europa ha il suo bravo figliolo da accudire, anch’esso buono e bello a mamma sua, proprio come l’Euro. Ricordate l’entusiasmo per la nuova moneta non più di due anni orsono? Ebbene, tutto finito; i sondaggi più recenti parlano di nove italiani su dieci scontenti, delusi, o comunque perplessi sugli effetti della nuova moneta.
Il nostro sempre euroentusiasta presidente Ciampi ha definito l’Euro un successone. Grazie! Dal primo gennaio non si possono più staccare assegni, né aprire conti correnti in lire! La gente sceglie l’Euro perché non può fare altrimenti. Ma finora, quali sono stati i vantaggi e gli svantaggi dell’introduzione forzosa della moneta unica? Gli eurosoloni avevano profetizzato più stabilità, una più alta crescita economica e una maggior facilità degli scambi grazie a una diminuzione dei costi di transazione. Sulla maggior stabilità, mi sembra che i primi due anni di Euro non abbiano dato risultati molto soddisfacenti, anche se un giudizio più preciso andrebbe dato nel lungo periodo. Comunque, facendo un paragone con monete di Stati che notoriamente spaccano in due tutti quanti, notiamo che, alla fine del 2001, l’Euro aveva perso il 6% rispetto alla moneta pakistana, il 15% rispetto a quella etiope, il 16% rispetto a quella nepalese e il 24% rispetto a quella somala. Non c’è che dire, specie se si pensa che la Somalia è un paese senza Governo, mentre l’Europa Unita governa ogni ambito della nostra “fortunata” esistenza. E se fosse proprio per quello che la moneta somala…? No, per carità, a Bruxelles qualcuno potrebbe sobbalzare sulla sedia e dare una testata al soffitto, che andrebbe poi riparato, e si sa quanto costa rifare i soffitti negli uffici dell’UE. Sulla maggior crescita economica, Totò non sarebbe mai riuscito ad arrivare a tanto.
Riguardo alla maggior facilità degli scambi, come era facile prevedere, si è avuta una riduzione dei costi di transazione dovuta all’uso di una singola valuta, ma chi ne ha tratto vantaggi è quella minoranza composta da chi viaggia spesso ed effettua parecchie transazioni fra paesi dell’UE e che è quindi già abituata a cambiare moneta una volta passato il confine. Riguardo poi agli operatori finanziari, il rischio legato al tasso di cambio è venuto meno in seguito all’adozione del sistema di cambi fissi avvenuta tre anni orsono. Ma per coloro che non rientrano nella categoria suddetta, e sono la maggioranza della popolazione europea, il cambio della moneta non ha significato altro che maggiori difficoltà nel determinare i prezzi dei beni che si acquistano tutti i giorni. Dato che i prezzi incorporano informazioni, sulla base delle quali prendiamo decisioni, i problemi non hanno tardato a manifestarsi. Come ha sostenuto Pascal Salin, “L'Euro è stato introdotto in un modo che ha messo in seria difficoltà tutto il processo volto ad acquisire informazioni sui prezzi monetari in Euro. Non a caso, i cittadini di Eurolandia hanno grosse difficoltà a realizzare facilmente e spontaneamente quanto vale una cosa in Euro e continuano a sentire il bisogno di convertire i prezzi in Franchi piuttosto che in Lire, o Marchi, ecc.”. La moneta è un po’ come una lingua, e i prezzi di beni e servizi sono come parole, e una volta che si introduce forzosamente una nuova moneta è come se si imponesse a un popolo una nuova lingua, e ogni prezzo espresso nella nuova valuta è come se fosse una parola nuova. Tutto questo finisce per alterare la percezione delle persone a tal punto da creare una distorsione informativa, sia dei prezzi dei singoli beni e servizi, sia dei prezzi relativi. Naturalmente, anche l’ISTAT ci mette del suo dicendoci che l’inflazione è stabile, magari calcolandola inserendo nel paniere dei beni i biglietti dello stadio che non tutti acquistano, “pesandoli” allo stesso modo dei servizi di pubblica utilità come la luce, che tutti sono costretti a pagare in regime di monopolio. In ogni caso, l’inflazione è senz’altro maggiore di quanto dica l’ISTAT, dato che sempre più famiglie faticano ad arrivare a fine mese; sì, insomma, più che la statistica sembra potere la realtà.
Ciò che è interessante notare è che la situazione inflazionistica creatasi non è dovuta a una politica monetaria allegra, ma all’introduzione di una nuova moneta. In questo caso la distorsione informativa è stata conseguenza di una conversione monetaria forzosa, dato che i commercianti hanno anticipato l’effetto decimale dovuto all’introduzione dell’Euro al posto delle valute nazionali. I commercianti hanno pensato: “Dato che tutti cercheranno di fare i furbi con gli arrotondamenti, perché devo esser io l’unico fesso?”. Così, arrotonda tu che arrotondo anch’io, si è creato un processo che ha portato i prezzi ad aumentare senza la benché minima giustificazione razionale.
Ma siamo sicuri che gli economisti interpretino sempre nella maniera corretta la razionalità delle azioni umane? La risposta è no, poiché il comportamento individuale non è determinato da una qualche dimensione oggettiva misurabile, ma è condizionato dalla percezione di costi e benefici di colui che sceglie. Come dice James Buchanan: “L'importanza della percezione nella scelta individuale tende ad essere oscurata nella teoria economica ortodossa, e perciò dagli economisti”.
Immancabili, in queste situazioni, sono le lamentele delle varie associazioni di tutela del consumatore, indirizzate verso negozianti e commercianti, il chè non è casuale, in quanto questi ultimi costituiscono l’ultimo anello della catena, e gli aumenti dei prezzi da loro praticati sono evidenti ed immediatamente percepibili, mentre i processi innescati dall’introduzione dell’Euro sono molto più difficili da individuare. La diminuzione di ricchezza reale accompagnata a questi fenomeni finisce sempre per essere attribuita ai così detti fallimenti del mercato, mentre l’esperienza ci dice che i colpevoli sono le autorità pubbliche, gli Stati nazionali per quanto riguarda le politiche inflazionistiche del passato, l’Unione Europea per gli aumenti odierni. Se dovessimo prevedere il futuro sulla base del passato, ci sarebbe poco da stare allegri, dato che gli eurocrati di Bruxelles si sono limitati a replicare in scala i vecchi sistemi monetari nazionali che si sono distinti per essere stati i peggiori di tutta la storia umana. L’unico aspetto che mi fa essere ottimista è quello relativo a quel mostro cattivo chiamato globalizzazione. Non è un caso, ad esempio, che i tassi di interesse abbiano avuto un crollo a livello mondiale, con somma fortuna di paesi come l’Italia, che, nonostante un avanzo primario, hanno un deficit di bilancio dovuto alla grossa mole degli interessi passivi sul debito pubblico. Ma la discesa dei tassi non è stata causata né dai miracoli, né dalla stabilità dei governi succedutisi negli anni ‘90, né tantomeno alla mano santa dell’Unione Europea, quanto all’effetto globalizzazione. Purtroppo, però, la percezione che l’elettore ha degli eventi viene sviata da governanti che si attribuiscono meriti (diminuzione del deficit pubblico) che non spettano loro, bensì a quel mercato globale che essi stessi vorrebbero “regolamentare”, magari con qualche cavillo deleterio, giusto per rovinare meccanismi che funzionano, ma non a loro beneficio. Poiché oggi i capitali si possono spostare liberamente senza ostacoli, gli Stati nazionali e le autorità monetarie non possono più produrre cattiva moneta a piacimento, altrimenti la mandria elettronica si porta via tutti i soldi in una volta come accaduto in Argentina. Speriamo solo che certe esperienze servano da lezione.
 
Commenti (2)
ferrograziano@gmail.com
2 Lunedì 11 Marzo 2013 12:12
Graziano
Ormai l,abbiamo capito da un pò di tempo che L"Euro è stato progettato a tavolino,per derubare e saccheggiare il popolo,impoverire e indebolire i media,demolire ogni diritto e sottomissione,dopodiche mantenere il controllo delle persone con un agguerrito Stato di Polizia e dittatura fiscale.Tutto questo già succede,e solo il popolo può contrastare questo disastroso evento storico,se la popolazione non è in grado di reagire e difendersi,saremmo tutti destinati a soccombere.
con l'Euro noi,peggio di loro
1 Venerdì 17 Giugno 2011 17:43
rik
il 1° GENNAIO 2002,data dell'entrata in vigore dell'Ruro,fu compiuta da parte dello stato, una truffa epocaleai danni dei cittadini,una truffa perme indubbiamente gia' concertata sotto banco con tutte quelle categorie che ne hanno tratto enormi benefici,col trasferimento nelle loro tasche della ricchezza della gente normale.dellafascia dei lavoratori dipendenti.
Il cambio ddalle1000 lire ad 1 euro ha dimezzato di colpo stipendi e pensioni e tutti i costi della vita quotidiana e arricchendo di fatto le casse dello stato;il tutto sotto silenzio degli organi di informazione e di quello molto piu' grave dei cari sindacati che anche in questo caso hanno dimostrato quanto sia la valenza della loro opera di tutela deilavoratori.Questo per me e' il vero risultato della nostra entrata nella UE:una delle tante truffe dei nostri beneamati governanti.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:
La marcia del mais
2011: SEMINATI ALTRI TRE ETTARI
SEMINA 2011: OPERAZIONE "6 semi di mais ovunque" (richiedi i tuoi 6 chicchi)

464 destinatari! ECCO LE PRIME FOTO 

PRIMA SEMINA MAIS OGM. Da giorni, in questa nuova sezione, è iniziata la pubblicazione delle fotografie che riguardano la crescita dei 6 SEMI DI MAIS OGM piantati da Movimento Libertario & Agricoltori Federati il 25 aprile scorso. Qui, il video della semina!

QUI IL VIDEO DELLA SEMINA IN CAMPO APERTO!

l'ultimo scatto...

02-10-2010

 LUI CONDANNATO, LORO IMPUNITI

ABBIAMO RACCOLTO LE PANNOCCHIE, SI ACCETTANO OFFERTE PER AVERE IL SIMBOLO DI UNA BATTAGLIA CHE RIMARRA' NELLA STORIA DELLA DISUBBIDIENZA CIVILE!

COMPRA UNA PANNOCCHIA!

------------

LE QUATTRO DENUNCE CONTRO I NAZI-COMUNISTI (clicca sui link e leggile)

1-denuncia querela contro Federica Ferrario (Greenpeace)

2-denuncia querela contro ignoti

3-esposto denuncia contro Zaia ed altri

4-esposto denuncia contro Violino ed altre 146 persone

5-integrazione esposto denuncia Zaia, Scilipuoti, altri

REGALIAMO UNA VACANZA AI "NAZI-COMUNISTI"
Sbugiardati gli oscurantisti: GLI ISPETTORI CONFERMANO: "ZERO COMMISTIONE"!
2011: FIDENATO SCRIVE A BRUXELLES: ANCHE QUEST'ANNO TORNERO' A SEMINARE MAIS OGM! 
Conferenza stampa dell'8 marzo sulla semina 2011
L'UE: "FIDENATO PUO' SEMINARE" (leggi la lettera)
Sostituto d'imposta
LA BATTAGLIA:
tutti i soldi in busta paga!

Sostieni anche tu
Giorgio Fidenato. Skype

Clicca qui per scoprire come

ECCO LA SENTENZA DEL GIUDICE DI PORDENONE, PER LA QUALE ABBIAMO ATTESO UN ANNO, IN MERITO ALLA BATTAGLIA CHE STIAMO CONDUCENDO SUL SOSTITUTO D'IMPOSTA.

QUI LA NOTIZIA PER VOSTRI COMMENTI

SENTENZA-SOST.pdf 

L'aforisma

"La politica è l'unica professione senza una specifica formazione. I risultati sono di conseguenza." Carlo Maria Martini (ex Arcivescovo di Milano
Il sondaggio
Quale futuro per il movimento libertario?
 
Ron Paul
Quotazione Oro

Oro
Ultimo anno

Clicca sul grafico per vedere la quotazione di OGGI e scopri perché il Movimento Libertario segue l'andamento dell'oro

Quotazione Argento
Argento
Foto libertarie
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1036
mod_vvisit_counterIeri1081
mod_vvisit_counterQuesta Settimana3223
mod_vvisit_counterQuesto Mese11867

Online : 16
Link amici

Usem Lab

Libreriadelponte

Nereo Villa

Carlo Zucchi Blog

Paradisi Fiscali

Antarticland

La voce del gongoro

rothbard

lewrockwell

Mises

jesushuertadesoto

mercatoliberonews

libertysoldier

residenclave

forcesitaly

Atroce pensiero

molinari

bastiat

noisefromamerika

aboliamo gli ordini professionali

Walter Block

rand

spooner

al

sfid

juan

panama

interlib

AGRICOLTORI FEDERATI

futuragra

SALMONE.ORG (Pensare controcorrente)

POLYARCHY.ORG

 

La sentinella della libertà

LIBERALISMOONLINE

 

 ASTENSIONE.NET

 

 

 

FOFOA-GOLD