"IL RIGORE DELLE IDEE, LA FORZA DELLE AZIONI"












I nostri partner

CONSIGLI ai nostri LETTORI: LA RECLAME SU QUESTO SITO

NOVITA' EDITORIALE   

 

PER UN'AGRICOLTURA LIBERA
UNA
ESCLUSIVA DELLA LEONARDO FACCO EDITORE - MOVIMENTO LIBERTARIO

La potrete ordinare a Leonardo.facco@tiscali.it

--------------------------

L'Agriturismo Amarant

  

Passa un week-end in un vero paradiso libertario!

Accoglienza, confort, buona cucina e natura ad un prezzo concorrenziale!

PRENOTATE LA VOSTRA VACANZA!

-------------

TENERIFE, UNA OPPORTUNITA'

------------------------

SOSTENETE QUESTO SITO ANCHE NEL 2011!

PREPARATEVI, IL 10 SETTEMBRE LANCEREMO UN'OFFERTA FUORILEGGE!!!
La nostra TV

tv del movimento libertario

IL NOSTRO CANALE WEB-TV

Collegati per seguire i nostri eventi in diretta

IO, ANARCHICO (il documentario)

1- Il potere della neolingua

2- Briganti alla riscossa

3- Le tasse sono un furto

4-Lo spreco come servizio

5- Marx starebbe con gli evasori

--------------------------

BATTAGLIE LIBERTARIE (intervista con l'amministratore del Movimento Libertario)

--------------------------

STAMPA NEL MONDO

IL KIOSKO, giornali nel mondo (clicca)

-----------------

IL CANALE YOUTUBE!

-----------------

ADIOS AZIENDE!

-----------------

LEGGI e IMPARA

-----------------

LA FINESTRA ROTTA

-----------------

INTERLIBERTARIANS

 Qui il GRUPPO su FACEBOOK

 

INTERLIBERTARIANS 2012

Lugano 31 Marzo - 1 Aprile 2012

IL MITO DELLA DEMOCRAZIA (video)

Agenda

APPUNTAMENTI col MOVIMENTO... e non solo:

su UMBERTO BOSSI (il libro)

LUNEDI' 20 giugno, DALLE 21 ALLE 23, LEONARDO FACCO A LOMBARDIA CHANNEL, NEL PROGRAMMA DI DAVID PARENZO, (canale 666 digitale in lombardia) PER COMMENTARE LA RIUNIONE LEGHISTA di PONTIDA.

calendario delle PRESENTAZIONI

-23 Agosto 2011, ore 19,00 Circolo Velico di Soverato (Cz), lungomare Europa. Manifestazione Liber@estate 2011

IN PREPARAZIONE

-Presentazione a Soave (Vr)

-Presentazione a Brescia

-Presentazione a Busto Arsizio

-Presentazione ad Arba (Pn)

 ------------------

LA VIDEO PRESENTAZIONE A GUASTALLA

____________________

IL BLOG (clicca sulla foto)

IL "BUNGA-BUNGA"

di Umberto Bossi (leggi)

Presentazione autore

Intervista di Martinelli

Intervista Radio IES

Intervista Radio Bruno

Intervista BeppeGrillo

A Canale Italia

Intervista FizzShow

PRESENTAZIONE a Bologna

PRESENTAZIONE ad Arcole (Vr)

"UMBERTO MAGNO" (ALIBERTI EDITORE) in LIBRERIA. La prima vera inchiesta sul capo leghista e il suo partito azienda.

dal sito di ALIBERTI

Il nostro market

Market

Entra nel nostro negozio per acquistare libri e gadget

Finanziaci
SOSTIENI IL MOVIMENTO LIBERTARIO
L'editoria

Leonardo Facco Editore

ACQUISTA I LIBRI LIBERTARI

Lo spettacolo teatrale "Le tasse sono una cosa bellissima"! (acquista il DVD nello SHOP del sito) - Clicca l'immagine e guarda IL TRAILER!

e-Books Italia

In CD
copertina_cd
Il primo disco con liriche antistataliste.
14 brani composti da NEREO VILLA.
Acquistalo

Ascolta il...

RAP DELLA CARTA STRACCIA

Visita il sito di
Leonardo Facco Editore
o scrivi una email
leonardo.facco@tiscali.it

 

Skype
Chiama ora !


Clicca sull'icona verde per chiamarci GRATIS con

Se sei nuovo.....

Il "Bignami" del libertarismo con una ricca bibiliografia. Clicca qui per ordinare le tue copie (15 euro per 10 copie!) Una la tieni e 9 le regali!
Libertari nel mondo
Home


Una rivoluzione linguistica è in atto oramai da decenni, ed i contorni delle parole, sempre più piegate ai voleri dei potenti di turno, si sono fatti sfumati e indefiniti: in particolare i termini liberale e patriota sono due luminosi esempi di come sia possibile stravolgere i significati più intimi e veri del nostro vocabolario. Lo scenario assomiglia a quello descritto da Orwell nel celebre romanzo “1984”, il cui protagonista Winston legge, inciso a caratteri cubitali sulla facciata del Ministero della Verità “La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza”.

In un contesto simile, è solo aggrappandosi a personaggi come Filippo Mazzei che è possibile ritrovare la strada smarrita: il toscano infatti, originario di Poggio a Caiano, fu un liberale ed un patriota autentico, nel vero significato che tali parole avevano in origine, e riscoprire i suoi scritti e le sue peregrinazioni da "cittadino del mondo", potrebbe senz'altro illuminare la via nel tortuoso cammino verso la libertà.


Una rivoluzione linguistica è in atto oramai da decenni, ed i contorni delle parole, sempre più piegate ai voleri dei potenti di turno, si sono fatti sfumati e indefiniti: in particolare i termini liberale e patriota sono due luminosi esempi di come sia possibile stravolgere i significati più intimi e veri del nostro vocabolario. Lo scenario assomiglia a quello descritto da Orwell nel celebre romanzo “1984”, il cui protagonista Winston legge, inciso a caratteri cubitali sulla facciata del Ministero della Verità “La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza”.

In un contesto simile, è solo aggrappandosi a personaggi come Filippo Mazzei che è possibile ritrovare la strada smarrita: il toscano infatti, originario di Poggio a Caiano, fu un liberale ed un patriota autentico, nel vero significato che tali parole avevano in origine, e riscoprire i suoi scritti e le sue peregrinazioni da "cittadino del mondo", potrebbe senz'altro illuminare la via nel tortuoso cammino verso la libertà.

Il liberalismo degli esordi (quello che oggi viene talvolta definito "classico") altro non era che una teoria ed una prassi per il controllo e la riduzione del potere statale, così come patrioti erano chiamati coloro che si opponevano allo strapotere e alle barbarie dei governanti in difesa dei diritti naturali ed inviolabili alla vita, alla proprietà, alla libertà. In sostanza, si era patrioti e liberali se ci si opponeva ai torti e alle usurpazioni portate innanzi dal potere statale.
Mazzei dedicò buona parte della sua vita al perseguimento di tale scopo: non è un caso che la Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti, punto di riferimento ancora attuale per chiunque ami la libertà, sia stata fortemente influenzata proprio da quanto il toscano ebbe a scrivere il 6 maggio 1776 nelle Istruzioni dei possidenti della Contea di Albemarle ai delegati alla Convenzione: «Noi teniamo per certe queste Verità. Che tutti gli Uomini sono creati uguali, che essi sono dotati dal loro Creatore di certi diritti inalienabili...»

È così che i pensieri di un immigrante toscano sono incarnati nel documento della fondazione degli Stati Uniti d'America: questo contributo è ammesso anche da John F. Kennedy nel suo libro Una Nazione di Immigranti in cui afferma che:
«La grande dottrina “Tutti gli uomini sono creati uguali” attribuita nella Dichiarazione di Indipendenza a Thomas Jefferson, è ripresa dagli scritti di Philip Mazzei, un patriota scrittore nativo dell'Italia, che era intimo amico di Jefferson.» (J. F. Kennedy, "Una Nazione di immigranti", Harper & Row, New York, pp. 15-16)

Oggi invece, nell'età della neolingua orwelliana, liberale e patriota sono parole che troviamo di frequente associate a simboli, fatti e misfatti grondanti sangue innocente, vere e proprie icone della potenza distruttiva degli Stati nazionali: dal tricolore all'inno, passando per la falce e il martello e la fiamma, per finire con il protezionismo e la guerra, tutto finisce in un unico calderone infernale, dove distinguere il bene dal male, il giusto dall'ingiusto, diviene compito arduo, e chi si limita a fare buon uso della ragione viene trattato da criminale. Basti pensare all'atteggiamento tenuto dai media nei confronti del candidato libertario alle ultime primarie repubblicane Ron Paul, che solo per aver contestato la liceità di una guerra ingiustificata e alcuni provvedimenti folli come il Patriot Act, si è preso in buona sostanza del terrorista e dell'anti-americano un giorno sì e l'altro pure.

Le gesta e gli scritti di Mazzei sono finiti così a lungo nel dimenticatoio, come se per salire agli onori della cronaca fosse necessario calpestare secoli di tradizioni, cultura e libertà con mille uomini al seguito e la giubba rossa indosso, e "limitarsi" pacificamente a seminare e commerciare piantine in Virginia, combattendo la battaglia per la libertà al fianco dei Padri Fondatori statunitensi (che parlavano e scrivevano il toscano) fosse degno dell'oblio e del disprezzo.
Un'epoca nuova sembra però alle porte, se è vero che Hollywood sta preparando un film sul toscano avventuriero, ed un gruppo di ragazzi ha dato vita in questi mesi ad un Clan Libertario Toscano intitolato proprio al Mazzei, con l'intento di sconvolgere la vita politica toscana riportando alla ribalta quelle tematiche e quegli ideali libertari, liberali e liberisti che troppo spesso, in specie nella "rossa" Toscana, vengono messi nell'angolo e bistrattati.

Il compito è di quelli ardui, ma lo dobbiamo a noi stessi e ai nostri figli: tu ne cede malis, sed contra audentior itor!

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:

PostHeaderIcon Le più lette...

La marcia del mais
2011: SEMINATI ALTRI TRE ETTARI
SEMINA 2011: OPERAZIONE "6 semi di mais ovunque" (richiedi i tuoi 6 chicchi)

464 destinatari! ECCO LE PRIME FOTO 

PRIMA SEMINA MAIS OGM. Da giorni, in questa nuova sezione, è iniziata la pubblicazione delle fotografie che riguardano la crescita dei 6 SEMI DI MAIS OGM piantati da Movimento Libertario & Agricoltori Federati il 25 aprile scorso. Qui, il video della semina!

QUI IL VIDEO DELLA SEMINA IN CAMPO APERTO!

l'ultimo scatto...

02-10-2010

 LUI CONDANNATO, LORO IMPUNITI

ABBIAMO RACCOLTO LE PANNOCCHIE, SI ACCETTANO OFFERTE PER AVERE IL SIMBOLO DI UNA BATTAGLIA CHE RIMARRA' NELLA STORIA DELLA DISUBBIDIENZA CIVILE!

COMPRA UNA PANNOCCHIA!

------------

LE QUATTRO DENUNCE CONTRO I NAZI-COMUNISTI (clicca sui link e leggile)

1-denuncia querela contro Federica Ferrario (Greenpeace)

2-denuncia querela contro ignoti

3-esposto denuncia contro Zaia ed altri

4-esposto denuncia contro Violino ed altre 146 persone

5-integrazione esposto denuncia Zaia, Scilipuoti, altri

REGALIAMO UNA VACANZA AI "NAZI-COMUNISTI"
Sbugiardati gli oscurantisti: GLI ISPETTORI CONFERMANO: "ZERO COMMISTIONE"!
2011: FIDENATO SCRIVE A BRUXELLES: ANCHE QUEST'ANNO TORNERO' A SEMINARE MAIS OGM! 
Conferenza stampa dell'8 marzo sulla semina 2011
L'UE: "FIDENATO PUO' SEMINARE" (leggi la lettera)
Sostituto d'imposta
LA BATTAGLIA:
tutti i soldi in busta paga!

Sostieni anche tu
Giorgio Fidenato. Skype

Clicca qui per scoprire come

ECCO LA SENTENZA DEL GIUDICE DI PORDENONE, PER LA QUALE ABBIAMO ATTESO UN ANNO, IN MERITO ALLA BATTAGLIA CHE STIAMO CONDUCENDO SUL SOSTITUTO D'IMPOSTA.

QUI LA NOTIZIA PER VOSTRI COMMENTI

SENTENZA-SOST.pdf 

L'aforisma

La differenza tra una democrazia e una dittatura è che in una democrazia prima voti e poi prendi ordini; in una dittatura non devi perdere tempo a votare. (Charles Bukowski)
Il sondaggio
Quale futuro per il movimento libertario?
 
Ron Paul
Quotazione Oro

Oro
Ultimo anno

Clicca sul grafico per vedere la quotazione di OGGI e scopri perché il Movimento Libertario segue l'andamento dell'oro

Quotazione Argento
Argento
Foto libertarie
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1009
mod_vvisit_counterIeri1546
mod_vvisit_counterQuesta Settimana1009
mod_vvisit_counterQuesto Mese20328

Online : 26
Link amici

Usem Lab

Libreriadelponte

Nereo Villa

Carlo Zucchi Blog

Paradisi Fiscali

Antarticland

La voce del gongoro

rothbard

lewrockwell

Mises

jesushuertadesoto

mercatoliberonews

libertysoldier

residenclave

forcesitaly

Atroce pensiero

molinari

bastiat

noisefromamerika

aboliamo gli ordini professionali

Walter Block

rand

spooner

al

sfid

juan

panama

interlib

AGRICOLTORI FEDERATI

futuragra

SALMONE.ORG (Pensare controcorrente)

POLYARCHY.ORG

 

La sentinella della libertà

LIBERALISMOONLINE

 

 ASTENSIONE.NET

 

 

 

FOFOA-GOLD