"IL RIGORE DELLE IDEE, LA FORZA DELLE AZIONI"












I nostri partner

CONSIGLI ai nostri LETTORI: LA RECLAME SU QUESTO SITO

NOVITA' EDITORIALE   

 

PER UN'AGRICOLTURA LIBERA
UNA
ESCLUSIVA DELLA LEONARDO FACCO EDITORE - MOVIMENTO LIBERTARIO

La potrete ordinare a Leonardo.facco@tiscali.it

--------------------------

L'Agriturismo Amarant

  

Passa un week-end in un vero paradiso libertario!

Accoglienza, confort, buona cucina e natura ad un prezzo concorrenziale!

PRENOTATE LA VOSTRA VACANZA!

-------------

TENERIFE, UNA OPPORTUNITA'

------------------------

SOSTENETE QUESTO SITO ANCHE NEL 2011!

PREPARATEVI, IL 10 SETTEMBRE LANCEREMO UN'OFFERTA FUORILEGGE!!!
La nostra TV

tv del movimento libertario

IL NOSTRO CANALE WEB-TV

Collegati per seguire i nostri eventi in diretta

IO, ANARCHICO (il documentario)

1- Il potere della neolingua

2- Briganti alla riscossa

3- Le tasse sono un furto

4-Lo spreco come servizio

5- Marx starebbe con gli evasori

--------------------------

BATTAGLIE LIBERTARIE (intervista con l'amministratore del Movimento Libertario)

--------------------------

STAMPA NEL MONDO

IL KIOSKO, giornali nel mondo (clicca)

-----------------

IL CANALE YOUTUBE!

-----------------

ADIOS AZIENDE!

-----------------

LEGGI e IMPARA

-----------------

LA FINESTRA ROTTA

-----------------

INTERLIBERTARIANS

 Qui il GRUPPO su FACEBOOK

 

INTERLIBERTARIANS 2012

Lugano 31 Marzo - 1 Aprile 2012

IL MITO DELLA DEMOCRAZIA (video)

Agenda

APPUNTAMENTI col MOVIMENTO... e non solo:

su UMBERTO BOSSI (il libro)

LUNEDI' 20 giugno, DALLE 21 ALLE 23, LEONARDO FACCO A LOMBARDIA CHANNEL, NEL PROGRAMMA DI DAVID PARENZO, (canale 666 digitale in lombardia) PER COMMENTARE LA RIUNIONE LEGHISTA di PONTIDA.

calendario delle PRESENTAZIONI

-23 Agosto 2011, ore 19,00 Circolo Velico di Soverato (Cz), lungomare Europa. Manifestazione Liber@estate 2011

IN PREPARAZIONE

-Presentazione a Soave (Vr)

-Presentazione a Brescia

-Presentazione a Busto Arsizio

-Presentazione ad Arba (Pn)

 ------------------

LA VIDEO PRESENTAZIONE A GUASTALLA

____________________

IL BLOG (clicca sulla foto)

IL "BUNGA-BUNGA"

di Umberto Bossi (leggi)

Presentazione autore

Intervista di Martinelli

Intervista Radio IES

Intervista Radio Bruno

Intervista BeppeGrillo

A Canale Italia

Intervista FizzShow

PRESENTAZIONE a Bologna

PRESENTAZIONE ad Arcole (Vr)

"UMBERTO MAGNO" (ALIBERTI EDITORE) in LIBRERIA. La prima vera inchiesta sul capo leghista e il suo partito azienda.

dal sito di ALIBERTI

Il nostro market

Market

Entra nel nostro negozio per acquistare libri e gadget

Finanziaci
SOSTIENI IL MOVIMENTO LIBERTARIO
L'editoria

Leonardo Facco Editore

ACQUISTA I LIBRI LIBERTARI

Lo spettacolo teatrale "Le tasse sono una cosa bellissima"! (acquista il DVD nello SHOP del sito) - Clicca l'immagine e guarda IL TRAILER!

e-Books Italia

In CD
copertina_cd
Il primo disco con liriche antistataliste.
14 brani composti da NEREO VILLA.
Acquistalo

Ascolta il...

RAP DELLA CARTA STRACCIA

Visita il sito di
Leonardo Facco Editore
o scrivi una email
leonardo.facco@tiscali.it

 

Skype
Chiama ora !


Clicca sull'icona verde per chiamarci GRATIS con

Se sei nuovo.....

Il "Bignami" del libertarismo con una ricca bibiliografia. Clicca qui per ordinare le tue copie (15 euro per 10 copie!) Una la tieni e 9 le regali!
Libertari nel mondo
Home
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Pochi sanno che il 9 maggio si festeggia l'Unione europea, perchè in quel giorno del 1950 è nata l’Europa comunitaria, proprio in un momento storico in cui lo spettro di una terza guerra mondiale angosciava tutta l’Europa.

di Giovanni Bonometti

Parlare male dell’Europa, ormai, è un po’ come parlare male della mamma: un qualcosa che non si può fare.  Si tratti dell’Europa quale area storico-culturale (culla, tra l’altro, del socialismo e del nazismo) o ancor più dell’Europa quale progetto istituzionale, esiste in Italia una sorte di consenso generalizzato attorno al progetto di unificazione continentale gestito dai vari Prodi, Chirac e Schröder. Lo stesso fronte anti-europeista, d’altra parte, a livello continentale è composto quasi soltanto da partiti difficili da difendere, le cui radici sono scioviniste o collettiviste.

Sbaglierebbe, però, chi ritenesse che l’unificazione europea sia avversata unicamente da estremisti di destra e sinistra. Molti liberali, federalisti e libertari hanno perfettamente compreso, infatti, come questa Europa sia il risultato di un disegno dirigista, grazie al quale le classi politiche nazionali mirano a difendere esclusivamente la loro posizione. Un progetto che, per questo motivo, è destinato a creare innumerevoli tensioni e disagi. Il caso greco vi dice qualcosa?.

Se si focalizza l’attenzione sulla moneta comune, d’altro canto, appare del tutto chiaro che essa non potrà svolgere il ruolo che gioca il dollaro negli Stati Uniti: e questo perché qui mancano quelle condizioni che permettono agli statunitensi di usare la medesima valuta all’interno di un sistema socio-economico tanto vasto. In America, in effetti, le distorsioni connesse al fatto di usare una stessa moneta entro contesti economici molto diversi sono risolte grazie alla facilità con cui gli abitanti della Virginia si trasferiscono a Boston, o quelli del Montana si spostano a Chicago. I problemi di disoccupazione che possono derivare dalla gestione unica, monopolista e centralizzata di una sola moneta trovano almeno in parte rimedio grazie alla facilità con cui i lavoratori americani cambiano lavoro, città, stato. Ma se gli statunitensi parlano tutti la stessa lingua e non trovano nulla di tragico nello spostarsi da una costa all’altra, le cose sono molto diverse in Europa: dove permangono alte frontiere linguistiche e dove l’emigrazione continua ad essere considerata uno strappo doloroso.

Non solo. Il dirigismo monetario degli europeisti evidenzia come il progetto di unificazione sottenda l’esaltazione parossistica di un modello socio-economico «renano» che, in realtà, ha dato pessima prova di sé. L’Europa comunitaria mira a proporsi quale alternativa di sistema ai modelli britannico e americano.

Sotto vari punti di vista, insomma, Bruxelles è l’ultima ridotta in cui hanno trovato rifugio i peggiori statalisti, animati dalla precisa volontà di elevare una barriera protezionistica a difesa dei loro sistemi produttivi.

Non a caso già si parla di favorire ogni sorta di “armonizzazione” fiscale, con l’obiettivo di ridurre la concorrenza tra i sistemi.

Eppure, se solo vi fosse ancora qualcuno disposto a ragionare, non sarebbe difficile individuare - anche all’interno dell’Europa continentale - un altro modello di organizzazione politica e sociale: più liberale e competitivo, maggiormente in grado di tutelare i diritti degli individui e di assicurare prosperità all’intera società. Questo modello, ovviamente, è quello dello Svizzera.

Come disse il neocastellano Denis de Rougemont, un progetto serio per il Vecchio Continente dovrebbe proporsi l’obiettivo di “elvetizzare l’Europa”. Il che significa restituire libertà ai cittadini, riducendo tassazione e regolamentazione e creando una forte concorrenza istituzionale tra i cantoni ed i comuni. La straordinaria “forza” della civiltà svizzera, infatti, non è altro che il prodotto di una serrata competizione tra i ventisei cantoni e semi-cantoni di cui si compone quella federazione: ognuno dei quali è in grado di dettare legge ed imporre tasse, ma è spinto ad usare nel modo più parsimonioso la facoltà di regolamentare ed alzare tributi, dal momento che un comportamento diverso indurrebbe capitali ed imprese a spostarsi nel cantone vicino.

Il mito dell’Europa unificata che tanto ammalia i teorici del neokantismo contemporaneo, allora, rappresenta l’esatto rovesciamento della realtà elvetica. Dove la Svizzera è plurale e differenziata, l’Europa vuole essere armonizzata e monocorde. Dove la Svizzera è liberale e rispettosa dei diritti individuali, l’Europa punta ad essere socialista, burocratizzata, redistributrice di risorse ed intollerante. Può sembrare strano che un mito fatto di parole e di concetti fumosi possa essere più forte e convincente di una realtà che ogni giorno produce civiltà e ricchezza. Ma anche tutto questo, in fondo, è molto “europeo”, se si pensa che nessuna terra - come la nostra - è stata tanto tormentata dalla violenza di astratte ideologie.

Di fronte al trionfo di tale mitologia unificazionista intrinsecamente autoritaria e per questo destinata a scatenare violenza, gli spiriti liberi hanno il diritto e il dovere di resistere e dissentire: sforzandosi di costruire un’Europa basata sulle autonomie e sulla libera scelta di produttori e consumatori.

Come ha detto un grande liberale europeo, Pascal Salin, “un’altra concezione dell’Europa, fondata sulla concorrenza, il rispetto dei diritti individuali e della diversità è la sola vera speranza per gli europei”.

 
Commenti (1)
interessante
1 Giovedì 06 Maggio 2010 17:11
JackSparrow
Un articolo interessante ed attuale!

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:
La marcia del mais
2011: SEMINATI ALTRI TRE ETTARI
SEMINA 2011: OPERAZIONE "6 semi di mais ovunque" (richiedi i tuoi 6 chicchi)

464 destinatari! ECCO LE PRIME FOTO 

PRIMA SEMINA MAIS OGM. Da giorni, in questa nuova sezione, è iniziata la pubblicazione delle fotografie che riguardano la crescita dei 6 SEMI DI MAIS OGM piantati da Movimento Libertario & Agricoltori Federati il 25 aprile scorso. Qui, il video della semina!

QUI IL VIDEO DELLA SEMINA IN CAMPO APERTO!

l'ultimo scatto...

02-10-2010

 LUI CONDANNATO, LORO IMPUNITI

ABBIAMO RACCOLTO LE PANNOCCHIE, SI ACCETTANO OFFERTE PER AVERE IL SIMBOLO DI UNA BATTAGLIA CHE RIMARRA' NELLA STORIA DELLA DISUBBIDIENZA CIVILE!

COMPRA UNA PANNOCCHIA!

------------

LE QUATTRO DENUNCE CONTRO I NAZI-COMUNISTI (clicca sui link e leggile)

1-denuncia querela contro Federica Ferrario (Greenpeace)

2-denuncia querela contro ignoti

3-esposto denuncia contro Zaia ed altri

4-esposto denuncia contro Violino ed altre 146 persone

5-integrazione esposto denuncia Zaia, Scilipuoti, altri

REGALIAMO UNA VACANZA AI "NAZI-COMUNISTI"
Sbugiardati gli oscurantisti: GLI ISPETTORI CONFERMANO: "ZERO COMMISTIONE"!
2011: FIDENATO SCRIVE A BRUXELLES: ANCHE QUEST'ANNO TORNERO' A SEMINARE MAIS OGM! 
Conferenza stampa dell'8 marzo sulla semina 2011
L'UE: "FIDENATO PUO' SEMINARE" (leggi la lettera)
Sostituto d'imposta
LA BATTAGLIA:
tutti i soldi in busta paga!

Sostieni anche tu
Giorgio Fidenato. Skype

Clicca qui per scoprire come

ECCO LA SENTENZA DEL GIUDICE DI PORDENONE, PER LA QUALE ABBIAMO ATTESO UN ANNO, IN MERITO ALLA BATTAGLIA CHE STIAMO CONDUCENDO SUL SOSTITUTO D'IMPOSTA.

QUI LA NOTIZIA PER VOSTRI COMMENTI

SENTENZA-SOST.pdf 

L'aforisma

Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà. (Luigi Pirandello)
Il sondaggio
Quale futuro per il movimento libertario?
 
Ron Paul
Quotazione Oro

Oro
Ultimo anno

Clicca sul grafico per vedere la quotazione di OGGI e scopri perché il Movimento Libertario segue l'andamento dell'oro

Quotazione Argento
Argento
Foto libertarie
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1027
mod_vvisit_counterIeri1546
mod_vvisit_counterQuesta Settimana1027
mod_vvisit_counterQuesto Mese20346

Online : 27
Link amici

Usem Lab

Libreriadelponte

Nereo Villa

Carlo Zucchi Blog

Paradisi Fiscali

Antarticland

La voce del gongoro

rothbard

lewrockwell

Mises

jesushuertadesoto

mercatoliberonews

libertysoldier

residenclave

forcesitaly

Atroce pensiero

molinari

bastiat

noisefromamerika

aboliamo gli ordini professionali

Walter Block

rand

spooner

al

sfid

juan

panama

interlib

AGRICOLTORI FEDERATI

futuragra

SALMONE.ORG (Pensare controcorrente)

POLYARCHY.ORG

 

La sentinella della libertà

LIBERALISMOONLINE

 

 ASTENSIONE.NET

 

 

 

FOFOA-GOLD