Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO dal sito http://apophis.tumblr.com/post/6090910504
Stasera sono stato ad un convegno in piazza organizzato dal PD. Tema: i referendum sull’acqua. Dopo un’ora di pippone senza contraddittorio e pieno di inesattezze,  quando non proprio errori plateali, e di “non ne facciamo una questione ideologica ma pragmatica”, è partito “il dibattito”, previsto nella scaletta.
Ho chiesto il microfono. Ho detto “Io vorrei portare con 3 minuti di orologio le ragioni del “no”, poichè mi sembra giusto che ciascuno senta entrambe le tesi prima di decidere”.
Mi è stata negata la parola dicendomi che il convegno era del PD e quindi si parlava solo per il “Sì”.
Poichè io rispetto la proprietà altrui, senza battere ciglio nè manifestare apertamente contrarietà (non ve la do questa soddisfazione), ho restituito il microfono, mi sono seduto, e finita lì.
Ma una considerazione mi sale: quanto possono essere BRUTTE DENTRO  persone del genere?
Quale era la cosa peggiore che sarebbepotuta succedere alle persone che mi avessero ascoltato? Ve lo dico io: che ne convincessi qualcuno. Cioè che qualcuno, liberamente ed usando il proprio cervello, avesse deciso che io ero stato più convincente di un revisore dei conti e di un dirigente dell’acquedotto locale, cioè di due che rischiano il culo se per caso arrivasse un privato. In effetti non era una questione politica, era una questione di cadreghino.
Questa è la considerazione che il PD ha dei propri concittadini: PECORE a cui non deve essere concesso di ascoltare le opinioni eretiche, non sia mai che piacciano loro. Chi è convinto della forza delle proprie idee non impedisce agli altri di esporre le loro.
Questa io la considero una triste finestra sul futuro che ci attende.
 
Commenti (7)
X Giacomo
7 Sabato 04 Giugno 2011 08:31
Apophis
Ritengo che per come si stanno mettendo le cose, con propaganda martellante solo da un lato, se si dovesse raggiungere il quorum la percentuale di sì sarebbe del 90%.

Quindi, il mio invito a chi pensa sia giusto votare no è quello di usare il mezzo più efficace tra quelli leciti, legali e legittimi che ci vengono consentiti: l'astensione.
I buffoni del Pd: non hanno raccolto una firma su quei referendum ed ora fanno pure i saputelli...
6 Venerdì 03 Giugno 2011 06:23
Matteo Incerti
Premetto che partito da posizioni liberiste, sul tema acqua sono per una gestione pubblica all'olandese (cioè veramente tale con società che come ricordo qundo abitavo in Olanda fanno votare il bilancio ai cittadini-contribuenti soci della stessa e fanno scegliere-eleggere il consiglio d'amministrazione), non le buffonate all'italiana dove sono i partiti a comandare. Il Pd dovrebbe essere l'ultimo a parlare sul tema visto che ha portato avanti lui certi obbrobri (quotazioni im borsa, società miste , lottizzazioni varie etc...)con le varie Hera,Iren, Acea etc...
Non ha raccolto una sola firma sui referendum ed ora li cavalca ben sapendo che poi anche se vinceranno i SI continueranno a fare i ca..i loro. Perchè essere coerenti significherebbe smantellare gran parte dei loro "giochini" dove hanno dentro loro uomini. Concordo con l'autore. L'idea che il Pd come altri partiti hanno dei cittadini è quello di pecore da gregge. Ma con internet lorsignori verrà il giorno in cui pagheranno tutto. Il mio sogno ? Un mondo dove cittadini con idee diverse (e ci mancherebbe altro!) si confrontano DIRETTAMENTE (democrazia diretta) e scelgono, il piu' possibile informati. I partiti o liste elettorali-civiche non devono invadere-occupare la società, sono solo come dice la Costituzione un momento per aggregarsi al momento elettorale. Ma alla democrazia rappresentantiva va affiancata con sempre piu' spazio la democrazia diretta-partecipativa.
hai ragione
5 Giovedì 02 Giugno 2011 13:30
Giacomo Consalez
Il disprezzo dei vertici e dell'intelligecija della sinistra per la gente (quella di avanti o popolo) è incredibile, vedi il mio scritto su facebook di ieri sera.

Solo una domanda di metodo: tu sei per ritirare la scheda e votare no oppure per stare a casa? Grazie in anticipo :)
Si ma non l'anno ucciso
4 Giovedì 02 Giugno 2011 13:05
Pablo
Si perchè non dici che non l'hanno anche ucciso?
Cosa significa?

E' come dire si ti ho rubato ma ti ho lasciato il pane e l'acqua.
Democratico:
Imparara il rispetto della libertà che si esprime con la libertà d'espressione.
Superdemocratici
3 Giovedì 02 Giugno 2011 12:46
larry
Democratici si': gli hanno tolto il microfono ma non l'hanno cacciato!

:-)
Pecore se lo vogliono
2 Giovedì 02 Giugno 2011 11:39
Luigi
Ai militanti è permesso conoscere tutto quello che vogliono. Basterebbe, per esempio, che si leggessero la proposta di legge presentata il 16 nov 2010 da deputati del PD, primo firmatario Bersani (scaricabile qui http://www.deputatipd.it/Documenti/Acqua/pdl_3865.pdf), per capire che votando SI al referendum si esprimerebbero contro norme che in sostanza sono identiche a quelle avanzate nella proposta di legge. Misteri della politica.
manipolazioni
1 Giovedì 02 Giugno 2011 10:37
gig
si sta creando un 'bias cognitivo'.
praticamente il partito genera in'informazione sbagliata per ottenere opinioni e valutazioni che lo aggradano.
ai lambs non è permesso conoscere un'alternativa all'informazione che si vuole far passare....
sia mai che qualcuno cominci a pensare.
eh già,proprio un bel futuro